FILOSOFIA DELLA SCIENZA

Settore: M-FIL/02Codice: 448MMCrediti: 6Semestre: 2
Docenti: Barrotta Pierluigi

Obiettivi di apprendimento

Conoscenze

Comprendere le caratteristiche prinicipali della ricerca scientifica

Modalità di verifica delle conoscenze

Tramite discussioni durante e dopo le lezioni (orario di ricevemento)

Capacità

aumentare le capacità di ragionamento e di critica

Modalità di verifica delle capacità

Sempre mediante discussioni durante e dopo le lezioni (orario di ricevimento)

Comportamenti

Verrà incoraggiato lo spirito di collaborazione tra gli studenti.

Modalità di verifica dei comportamenti

Tramite discussioni durante le lezioni

Prerequisiti

Non sono richiesti prerequisiti, a parte una conoscenza molto generale della filosofia, facilmente acquisibile con la lettura di un manuale.

Corequisiti

Può essere utile, ma non necessario, un corso di Logica elementare

Prerequisiti per studi successivi

Non ci sono prerequisiti per studi successivi

Indicazioni metodologiche

Lezioni frontali

Programma

Verranno spiegati i principali metodi di indagine. Dopo aver messo a confronto il metodo scientifico (nelle sue linee più generali ed intuitive) con altri metodi di indagine, si vedrà come il metodo della scienza venga chiarito seguendo i più tradizionali approcci filosofici. 

1)introduzione. due lezioni

2) il metodo ipotetico deduttivo: quattro lezioni

3) Il metodo falsificazionista: quattro lezioni

4) Rudimenti della logica bayesiana: quattro lezioni

5) La logica dell'abduzione: quattro lezioni

Bibliografia

1) il metodo ipotetico-deduttivo:

Da J. S. Mill, Sistema di logica (ci sono due edizioni. Vanno bene entrambe. Qui di seguito le parti da leggere:

libro iii, cap. vii (l'osservazione e l'esperimento), cap. viii (i quattro metodi di indagine sperimentale), cap. x (la pluralità delle cause e la commistione degli effetti), cap. xi (il metodo deduttivo)

2) Il metodo falsificazionista

Da K. Popper, La logica della scoperta scientifica, Einaudi, Torino, capp. i e ii, pp. 6-42; cap. iv, sezz. 19 e 20, pp. 66-76; cap. v, pp. 85-108.

3) rudimenti della logica bayesiana

Da I. Hacking, Introduzione alla probabilità e alla logica induttiva, Il Saggiatore, Milano.  I capp. 1,2,3,4,5,6,7,15

4) La logica dell'abduzione

Da C. S. PeirceOpere, Bompiani, Milano, I saggi, fissarsi della credenza, Come rendere chiare le nostre idee e Deduzione, induzione e ipotesi

Stage e tirocini

Non sono previsti

Non frequentanti

Non si richiede la lettura di testi ulteriori. Si raccomanda una lettura attenta e analitica dei testi.

Modalità di esame

esame orale

Fonte: ESSETRE e Portale esami