Test di verifica


    Il test di verifica dell’adeguata preparazione è obbligatorio per l’accesso alla LM-LETFIL. Possono sostenerlo nella prima sessione utile (settembre o dicembre, v. oltre) tutti gli studenti già laureati (a Pisa o in altro Ateneo) o quelli non ancora laureati che abbiano maturato almeno 160 cfu al momento della prova e quelli iscritti ai Corsi Singoli di Transizione e Recupero (CSTR) dell’Ateneo di Pisa. L’esito positivo del test ha validità per un anno solare.

    Modalità di verifica

    Il test consiste in una prova scritta che si articola in una serie di domande su estratti di testi letterari (UNO per chi sceglierà il percorso monolingue, DUE per chi opterà per il bilingue).

    Il candidato potrà scegliere fra tre estratti: uno narrativo, uno poetico e uno drammatico, per ciascun ambito linguistico.

    Le domande mireranno a verificare la capacità di comprendere e analizzare un testo letterario individuandone caratteristiche e fenomenologie essenziali (parole chiave, tipologia di voce e comunicazione, genere e/o sottogenere di appartenenza). Verrà inoltre chiesto di contestualizzare sinteticamente l’opera scelta nel periodo storico-letterario pertinente e di svolgere nella lingua straniera una breve analisi del brano, da cui emergano gli elementi più significativi per la sua interpretazione.

    Bibliografia di riferimento:

    a/ un manuale di storia letteraria inerente alla/e letteratura/e scelta/e;

    b/ un manuale di analisi testuale. Si suggeriscono, per esempio:

    • per l’ambito narrativo: Angelo Marchese, L’officina del racconto. Semiotica della narratività, Milano, Mondadori, 1983; Gérard Genette, Figure III. Discorso del racconto, Torino, Einaudi, 1976;
    • per l’ambito poetico: Angelo Marchese, L’officina della poesia: principi di poetica, Milano, Mondadori, 1985;
    • per l’ambito teatrale: Vimala Herman, Dramatic Discourse: Dialogue as Interaction in Plays, London/New York, Routledge, 1998 (in particolare, “Introduction”; Ch. 1: “The Ethnography of Speaking”; Ch. 4: “Pragmatics”); Martin Esslin, The Field of Drama. How the Signs of Drama Create Meaning on Stage and Screen, London/New York, Methuen, 1987 (Ch. 8: “The Signs of Drama: The Words”). Come alternativa per gli studenti non anglisti: A. Cascetta, L. Peja, Ingresso a teatro. Guida all’analisi della drammaturgia, Firenze, Le Lettere, 2003 (con particolare riferimento al Cap. 3: “La parola per la scena: teoria, forme e problemi di metodo”).

    La prova durerà 45 minuti per ciascun ambito linguistico scelto. L’esito del test prevede DUE possibilità: 1) il superamento, con conseguente ammissione al CdS; 2) la non ammissione, con conseguente ripetizione del test nella seduta successiva.

    Il test è gratuito. Si tiene due volte l’anno, in settembre e in dicembre.

    Iscrizione alla prova scritta – 15 settembre 2017 ore 10:00 Aula ‘RICCI-2

    Gli studenti possono iscriversi inviando entro l’8 settembre 2017 un messaggio di posta elettronica alla prof.ssa Giovanna Cermelli, al seguente indirizzo: giovanna.cermelli@unipi.it

    Nel messaggio dovranno:
    – indicare come oggetto del messaggio quanto segue: ISCRIZIONE TEST LETFIL 2017-18 – settembre;
    – indicare nel corpo del messaggio: il proprio status, cioè se studente preiscritto, iscritto ai CSTR o iscritto al triennio in possesso di 160 cfu;
    – indicare l’ambito o gli ambiti sui quali si intende essere esaminati; per es.: portoghese e francese, tedesco e russo, spagnolo monolingue
    Assicurarsi di ricevere un messaggio di conferma dalla prof.ssa G. Cermelli.

     

    Modello di TEST DI VERIFICA DELL’ADEGUATA PREPARAZIONE 

    Per il percorso MONOLINGUE rispondere alle domande per una sola lingua; per il percorso BILINGUE rispondere alle domande per le due lingue scelte.

    Per ogni lingua è possibile scegliere uno fra i tre testi proposti (narrativa, poesia e teatro), rispondendo alle domande riportate qui di seguito.
    Si prega di attenersi alle indicazioni circa il numero di parole richiesto.

     

    1. Identificare le parole chiave del brano, rilevanti per la sua interpretazione (almeno 5)  fino a 3 pt

     

    …………………………………………………………………………………………………………………………………..

     

    1. Identificare l’istanza narrativa, ossia la tipologia della voce o delle voci che veicolano e coordinano il discorso narrativo / Identificare la voce o le voci attraverso cui si realizza il discorso poetico / Identificare natura e caratteristiche della comunicazione all’interno della situazione scenica e nel rapporto con il pubblico                         (circa 50 parole)           fino a 8 pt

     

    ……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

    …………………………………………………………………………………………………………

     

    1. Individuare il genere ed eventualmente il sottogenere a cui appartiene il testo (es. “romanzo storico”, “tragedia di vendetta”, “poema epico”)         fino a 4 pt

     

    ……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

    1. Inquadrare il testo scelto e le tematiche in esso affrontate nel periodo storico-letterario di riferimento (circa 25 parole)                 fino a 7 pt

     

    ……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

     

    1.  Svolgere nella lingua straniera una breve analisi del brano scelto, da cui emergano le caratteristiche più significative per la sua interpretazione (per un massimo di 5 righe, circa 80/100 parole)              fino a 8 pt

     

    ……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

    ……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

    ……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………