Insegnamenti 2016/17


    Lingua e letteratura latina III

    Settore: L-FIL-LET/04   Codice: 181LL   Crediti: 6   Semestre: 1
    Modulo unico: Lezioni, 36 ore, docente Lisa Piazzi

    Prerequisiti

    Il corso, rivolto espressamente agli studenti del curriculum classico, presuppone una buona preparazione istituzionale sia sul versante della lingua latina, sia su quello della storia della letteratura: i partecipanti dovranno aver sostenuto gli esami di Lingua e letteratura latina I e II, come previsto dal regolamento del Corso di laurea.

    Obiettivi

    Il corso mira ad affinare le capacità di analisi linguistica, stilistica e tematica dei testi latini e a introdurre gli studenti ai metodi della ricerca filologica.

    Verifica

    Gli studenti dovranno svolgere una relazione seminariale sul passo assegnato e partecipare attivamente alla discussione dei seminari degli altri partecipanti.

    Conoscenze

    Al termine del corso gli studenti saranno in grado di utilizzare i principali strumenti della ricerca filologica in ambito latino (come ad esempio il Thesaurus, l'Oxford Latin Dictionary, le grammatiche, i lessici, i commenti scientifici, i repertori bibliografici) e di svolgere una relazione seminariale su un passo del Satyricon di Petronio, con particolare attenzione agli aspetti critico-testuali, linguistici e stilistici.

    Verifica conoscenze

    Il corso ha carattere seminariale e comporta la frequenza. Dopo alcune lezioni di carattere introduttivo e organizzativo, a ciascuno studente verrà assegnato un passo del Satyricon da commentare sotto il profilo linguistico, stilistico e critico-testuale con l'ausilio dei commenti scientifici, della bibliografia specialistica e dei principali strumenti di consultazione.

    Programma

    Il seminario sarà dedicato alla lettura di alcune sezioni del Satyricon di Petronio. In particolare ci si concentrerà sulla seconda parte del testo a noi pervenuto, quella successiva alla Cena di Trimalchione. In base all'effettivo numero dei partecipanti all'inizio del corso saranno precisati i capitoli oggetto della lettura e del commento da parte degli studenti.

    Modalità di esame

    Gli studenti sono tenuti a presentare una relazione seminariale sul passo loro assegnato: la relazione sarà incentrata sulla traduzione e sul commento del passo, del quale verranno evidenziate le principali questioni linguistiche, stilistiche e critico-testuali.

    Non frequentanti

    Dato il carattere seminariale, la frequenza è obbligatoria e costituisce parte integrante dell'esame. Non sono previsti programmi per non frequentanti.

    Bibliografia

    L'edizione di riferimento sarà quella di K. Mueller, Petronii Arbitri Satyricon reliquiae, quartum ed. K.M., Stuttgart, Teubner 1995 e la ristampa del 2003 ("Ed. iterata correctior editionis quartae", Muenchen , Saur 2003). Importanti strumenti di lavoro saranno i recenti commenti di P. Habermehl, Petronius, Satyrica 79-141, Ein philologisch-literarischer Kommentar, Berlin-New York 2006 e G. Vannini, Petronii Arbitri Satyricon 100-115, Edizione critica e commento, Berlin-New York 2010. Un fondamentale sussidio sarà offerto dalla rassegna bibliografica ragionata di G. Vannini, Petronius 1975-2005: bilancio critico e nuove proposte, "Lustrum" 49, 2007.

    Note

    Si informano gli studenti che il corso avrà inizio giovedì 29 settembre alle ore 1415 nell'aula Chimica 12 e proseguirà con il seguente orario: giovedì 1415-1545 e venerdì 1015-1145 (Ricci 3).


    Fonte: Portale esami