Insegnamenti 2016/17


    Istituzioni di storia della filosofia moderna

    Settore: M-FIL/06   Codice: 334MM   Crediti: 6   Semestre: 2
    Modulo unico: Lezioni, 36 ore, docente Simonetta Bassi

    Prerequisiti

    E' preferibile che lo studente possegga informazioni di base sulla storia della filosofia dal '400 al '700.

    Obiettivi

    Lo studente sarà capace di orientarsi con qualche autonomia nell'analisi dei testi e delle figure più significativi che caratterizzano il pensiero della prima età moderna.

    Verifica

    Gli studenti sono tenuti a partecipare attivamente all'incontro settimanale di confronto e verifica.

    Conoscenze

    Lo studente potrà acquisire conoscenze sul percorso storico-filosofico che conduce dalla crisi dell'età rinascimentale alle origini dell' età moderna.

    Verifica conoscenze

    La verifica delle conoscenze avverrà attraverso momenti di discussione collettiva alla fine di ogni settimana di lezione.

    Comportamenti

    Lo studente durante il corso potrà acquisire alcuni strumenti della ricerca storico-filosofica: inquadramento storico delle problematiche filosofiche, sensibilità e attenzione al lessico filosofico, ricerca e analisi delle fonti.

    Verifica comportamenti

    Durante l'incontro settimanale  si potrà verificare se lo studente ha acquisito i rudimenti della ricerca storico-filosofica attraverso l'analisi delle modalità di discussione.

    Programma

     Alle origini della modernità: il problema del metodo

    Il corso pone al centro dell'attenzione tre grandi testi costitutivi del pensiero moderno: il Sidereus Nuncius di Galileo, il Nuovo organo di Bacone, il Discorso sul metodo di Cartesio per cercare di individuare le molteplici vie di una nuova riflessione filosofica e naturale alla luce delle nuove scoperte scientifiche e dell'esaurirsi dell'ontologia rinascimentale.

     

     

    Indicazioni metodologiche

    Il corso si svolgerà attraverso lezioni frontali (durante i primi due incontri della settimana) e discussione collettiva (nel corso dell'ultimo incontro settimanale). Si farà uso di slide, banche dati informatiche; verranno organizzati alcuni seminari di approfondimento.

    Lo studente potrà interagire con il docente sia nell'incontro collettivo settimanale, sia durante il ricevimento settimanale (per particolari e singoli aspetti).

    Modalità di esame

    L'esame consiste in un colloquio orale, di circa 25 minuti, fra il candidato e il docente o altri membri della commissione. Durante il colloquio al candidato può venir chiesto di leggere e commentare alcuni luoghi dei testi del gruppo A).

    La prova non è superata se il candidato dimostra di non conoscere un qualunque testo del programma; se non è in grado di usare un linguaggio italiano corretto; se non è in grado di collegare temi e problemi ricorrenti nei testi proposti dal programma; se non è in grado di analizzare e utilizzare i concetti e le argomentazioni caratterizzanti dei testi proposti. 

    Non frequentanti

    Gli studenti non frequentanti sono tenuti a integrate il programma con il testo indicato nel campo specifico della Bibliografia.

    Bibliografia

     

    Programma (tutti i testi sono obbligatori e da leggersi integralmente):

    A)

    G. Galilei, Sidereus Nuncius, a cura di A. Battistini, Marsilio, Venezia 1997

    F. Bacone, Nuovo organo, a cura di M. Marchetto, Bompiani, Milano 2002

    R. Cartesio, Discorso sul metodo, a cura di E. Mazza, Einaudi, Torino 2014

    B)

    M. Segre, Nel segno di Galileo. La Scuola Galileiana tra storia e mito, Il Mulino, Bologna 1991; oppure, in alternativa, A. Battistini, Galileo, Il Mulino, Bologna 2011

    Introduzione a F. Bacone, a cura di M. Fattori, Laterza, Roma-Bari 2005

    E. Garin, Vita e opere di Cartesio, Laterza, Roma-Bari 2014

    Programma per i non frequentanti:

    Gli studenti non frequentanti sono tenuti a portare, oltre ai testi indicati sopra, anche:

    P. Rossi, La nascita della scienza moderna in Europa, Laterza, Roma-Bari 2000

     


    Fonte: Portale esami