Insegnamenti 2017/18


    Storia romana

    Settore: L-ANT/03   Codice: 262LL   Crediti: 12   Semestre: 1
    Modulo unico: Lezioni, 72 ore, docente Andrea Raggi

    Prerequisiti

    Conoscenza di base della lingua latina.

    Gli studenti che intendono sostenere l'esame, ma non hanno una conoscenza del latino, possono comunque sostenere l'esame frequentando il corso e studiando un programma alternativo (vedi sotto).

    Obiettivi

    Al termine del corso lo studente conoscerà non soltanto i fatti principali e i punti di snodo essenziali della storia romana, ma dovrebbe aver acquisito una maggiore maturità nell'approccio alle fonti storiografiche e aver sviluppato le capacità di analisi di un testo antico. Lo studente dovrà inoltre mostrare di avere la capacità di orientarsi nella lettura di un atlante storico geografico dell'antichità.

    Verifica

    La verifica delle capacità sarà fatta attraverso la relazione seminariale (facoltativa), che sarà tenuta in conto dal docente per la valutazione finale, e l'esame orale finale.

    Conoscenze

    Il corso intende offrire allo studente una conoscenza di base dei principali fatti politici, istituzionali e amministrativi della storia romana, dall'età monarchica e prima repubblicana alla caduta dell'impero (36 ore) e allo stesso tempo intende fornire una metodologia di analisi nell'approccio alle fonti. Obiettivo specifico del corso monografico di quest'anno (36 ore) è il passaggio dalla repubblica al principato con la lettura integrale delle "Res Gestae Divi Augusti".

    Fanno parte integrante del corso una serie di seminari di ricerca ("Seminari di Storia Antica") che il docente organizza in collaborazione con i colleghi della sezione di Storia, in cui studiosi italiani e stranieri affrontano temi specifici della Storia Antica.

    Verifica conoscenze

    La verifica delle conoscenze avverrà:

    1) attraverso una relazione orale (facoltativa) su un argomento della storia romana, da concordare con il docente, non trattato a lezione (25-30 minuti max.);

    2) attraverso l'esame orale che si terrà alla fine del corso, nelle sessioni stabilite dal calendario accademico.

    Comportamenti

    Alla fine del corso e attraverso lo studio del programma d'esame lo studente potrà acquisire delle conoscenze di base per il periodo della storia romana che va dal periodo monarchico e repubblicano fino alla caduta dell'impero e potrà sviluppare una propria sensibilità nello studio di una fonte antica. Inoltre la possibilità di presentare un testo o discutere un articolo di fronte al resto della classe (relazione facoltativa) permetterà allo studente di confrontarsi col resto dei compagni e di migliorare le proprie capacità didattiche.

    Verifica comportamenti

    Il docente invita gli studenti a partecipare attivamente al corso con interventi, domande e relazioni orali (vedi sopra). Una partecipazione attiva al corso è considerata importante ai fini della verifica dei comportamenti, che verranno poi valutati nella loro complessità in sede d'esame.

    Programma

    A. Il programma per gli studenti frequentanti (con conoscenza del latino) prevede lo studio di:

    1) Parte generale: "Linee di sviluppo istituzionale dello stato romano dalle origini alla caduta dell'impero" (36 ore di lezione).

    2) Parte monografica: "Il passaggio dalla repubblica al principato" con lettura in latino e commento delle Res Gestae Divi Augusti e degli altri testi distribuiti in fotocopia a lezione (36 ore di lezione).

    3) Manuale: da scegliere tra quelli consigliati: vedi Bibliografia. Gli studenti sono tenuti a conoscere gli avvenimenti politici della storia romana dall'età monarchica a Giustiniano, indipendentemente dal manuale scelto.

    4) Lettura di due testi a scelta, uno dal gruppo A e uno dal gruppo B: vedi Bibliografia

     

    B. Il programma per gli studenti frequentanti (senza conoscenza del latino) prevede lo studio di:

    1) Parte generale: "Linee di sviluppo istituzionale dello stato romano dalle origini alla caduta dell'impero" (36 ore di lezione).

    2) Parte monografica: "Il passaggio dalla repubblica al principato" con lettura in italiano e commento delle Res Gestae Divi Augusti e degli altri testi distribuiti in fotocopia a lezione (36 ore di lezione).

    3) Manuale: da scegliere tra quelli consigliati: vedi Bibliografia. Gli studenti sono tenuti a conoscere gli avvenimenti politici della storia romana dall'età monarchica a Giustiniano, indipendentemente dal manuale scelto.

    4) Lettura di tre testi a scelta, uno dal gruppo A, uno dal gruppo B e uno dal gruppo Cvedi Bibliografia

     

    N.B.: Lo studente che svolge una relazione orale acquisisce un bonus di uno o due punti all'esame finale.

    Indicazioni metodologiche

    Il corso si svolgerà in lezioni frontali con ausilio di slides (PowerPoint Presentations) e in una serie di seminari di ricerca tenuti da studiosi italiani e stranieri ("Seminari di Storia Antica").

    • Fanno parte del materiale da portare all'esame finale una serie di fotocopie di testi in latino (con traduzione a fronte) che il docente metterà a disposizione degli studenti e che verranno esaminate insieme a lezione. Questi testi in fotocopia fanno quindi parte integrante del programma di studio.
    • Si consiglia di procedere allo studio del manuale consultando di pari passo un atlante storico (Atlante Storico dell'Istituto Geografico De Agostini, Novara).
    • Le lezioni frontali saranno in italiano. I "Seminari di Storia Antica" potranno essere in lingua straniera (inglese o francese).
    • Per informazioni sui programmi, sulla didattica, sugli esami o sugli argomenti svolti a lezione è possibile rivolgersi al docente per e-mail (andrea.raggi@unipi.it) oppure durante l'orario di ricevimento. 
    • Per altre informazioni tecniche (per es. compatibilità della materia col proprio corso di studi, riconoscimento crediti, ecc.) bisogna invece rivolgersi al coordinatore didattico del proprio corso di studio.

    Nel periodo di sospensione delle lezioni si prega di concordare un appuntamento per il ricevimento con il docente via e-mail.

    Modalità di esame

    L'esame si svolgerà in forma orale.

    Commissione d'esame: A. Raggi, C. Slavich, D. Campanile, M. Facella, C. Tommasi

    Non frequentanti

    Il programma per gli studenti non frequentanti prevede lo studio di:

    1) Manuale: da scegliere tra quelli consigliati: vedi Bibliografia. Gli studenti sono tenuti a conoscere gli avvenimenti politici della storia romana dall'età monarchica a Giustiniano, indipendentemente dal manuale scelto.

    2) Lettura in italiano (o latino, a seconda del corso di studio, ovvero gli studenti in Lettere sono tenuti a portare il testo in latino) e commento delle Res Gestae Divi Augusti e della Pro Archia di Cicerone.

    3) Lettura di tre testi a scelta: due dal gruppo A e uno dal gruppo C: vedi Bibliografia

    Bibliografia

    Testi da portare all'esame finale a scelta tra:

    gruppo A

    Gabba, L’Italia romana, Como 1998

    Gabba, Cultura classica e storiografia moderna, Bologna 1995

    Giardina, L'uomo romano, Roma-Bari 1989

    Giardina, L'Italia romana. Storie di un'identità incompiuta, Roma-Bari 2004

    Laffi, Colonie e municipi nello stato romano, Roma 2007

    Momigliano, Storia e storiografia antica, Bologna 1987

    Momigliano, Sui fondamenti della storia antica, Torino 1984

    Nicolet, L'inventario del mondo. Geografia e politica alle origini dell'impero romano, Roma-Bari 1989

    Nicolet, Il mestiere di cittadino nell'antica Roma, Roma 1999

    Syme, La rivoluzione romana, Torino 2014

    gruppo B

    David, La romanizzazione dell'Italia, Roma-Bari 2002

    Finley, Problemi e metodi di storia antica, Roma-Bari 1998

    Letta, Segenni (a cura di), Roma e le sue province dalla Seconda Guerra Punica a Diocleziano, Bologna 2015

    Lepore, Introduzione allo studio dell'epigrafia giuridica latina, Milano 2010

    Mazzarino, La fine del mondo antico, Torino 2008

    Momigliano, Le radici classiche della storiografia moderna, Firenze 1992

    Ogilvie, Le origini di Roma, Bologna 1984

    Rüpke, La religione dei Romani, Torino 2004

    gruppo C

    Crawford, Gabba, Millar, Snodgrass, Le basi documentarie della storia antica, Bologna 1984

    Poma (ed.), Le fonti per la storia antica, Bologna 2008

    Poma, Le istituzioni politiche del mondo romano, Bologna 2001

    Pani, Todisco, Società e istituzioni di Roma antica, Roma 2005

    E' possibile portare un testo a scelta dello studente (e quindi non uno di quelli presenti nei gruppi precedenti) soltanto dopo accordo con il docente.

    Manuali consigliati:

    Geraci, Marcone, Cristofori, Storia romana. Editio maior, Firenze 2017

    Altri manuali suggeriti:

    Cecconi, La città e l'imperto: una storia del mondo romano dalle origini a Teodosio il grande, Roma 2009

    Clemente, Guida alla storia romana, Milano 2017

    Pani, Todisco, Storia romana dalle origini alla tarda antichità, Roma 2014

    È consigliato l’uso di un atlante storico (p.es.: Atlante Storico dell'Istituto Geografico De Agostini, Novara).

    Note

    Le lezioni avranno inizio lunedì 18 settembre alle ore 16.00 in Aula Liva.

    Orario lezioni: lunedì martedi mercoledì dalle 16.00 alle 17.45 in Aula Liva.


    Fonte: Portale esami