Insegnamenti 2017/18


    Lingua e letteratura latina III

    Settore: L-FIL-LET/04   Codice: 181LL   Crediti: 6   Semestre: 1
    Modulo unico: Lezioni, 36 ore, docente Lisa Piazzi

    Prerequisiti

    Il corso, rivolto espressamente agli studenti del curriculum classico, presuppone una buona preparazione istituzionale sia sul versante della lingua latina, sia su quello della storia della letteratura: i partecipanti dovranno aver sostenuto gli esami di Lingua e letteratura latina I e II, come previsto dal regolamento del Corso di laurea.

    Obiettivi

    Il corso mira ad affinare le capacità di analisi linguistica, stilistica e tematica dei testi latini e a introdurre gli studenti ai metodi della ricerca filologica.

    Verifica

    Gli studenti dovranno svolgere una relazione seminariale sul passo assegnato e partecipare attivamente alla discussione dei seminari degli altri partecipanti.

    Conoscenze

    Al termine del corso gli studenti saranno in grado di utilizzare i principali strumenti della ricerca filologica in ambito latino (come ad esempio il Thesaurus, l'Oxford Latin Dictionary, le grammatiche, i lessici, i commenti scientifici, i repertori bibliografici) e di svolgere una relazione seminariale su un passo del "De rerum natura" di Lucrezio, con particolare attenzione agli aspetti critico-testuali, linguistici e stilistici.

    Verifica conoscenze

    Il corso ha carattere seminariale e comporta la frequenza. Dopo alcune lezioni di carattere introduttivo e organizzativo, a ciascuno studente verrà assegnato un passo del IV libro del "De rerum natura" di Lucrezio da commentare sotto il profilo linguistico, stilistico e critico-testuale con l'ausilio dei commenti scientifici, della bibliografia specialistica e dei principali strumenti di consultazione.

    Programma

    Il seminario sarà dedicato alla lettura del IV libro del "De rerum natura" di Lucrezio. A ciascun partecipante sarà distribuito un passo di circa 30 versi, che sarà oggetto del seminario.

    Modalità di esame

    Gli studenti sono tenuti a presentare una relazione seminariale sul passo loro assegnato: la relazione sarà incentrata sulla traduzione e sul commento del passo, del quale verranno evidenziate le principali questioni linguistiche, stilistiche e critico-testuali.

    Non frequentanti

    Dato il carattere seminariale, la frequenza è obbligatoria e costituisce parte integrante dell'esame. Non sono previsti programmi per non frequentanti.

    Bibliografia

    Principali edizioni e commenti al testo di Lucrezio (con particolare attenzione al IV libro):

    Bailey, Lucreti De rerum natura Libri Sex, Oxford 19222.

    Bailey, Titi Lucreti Cari De rerum natura Libri Sex, ed. with Prolegomena, Critical Apparatus, Translation and Commentary, I-III, Oxford 1947.

    Brieger, T. Lucreti Cari De Rerum Natura Libri sex, Lipsiae 1909.

    R.D. Brown, Lucretius on Love and Sex. A Commentary on «De rerum Natura» IV 1030-1287 with Prolegomena, Text and Translation, Leiden-New York-København-Köln 1987.

    Canali, G.B. Conte, I. Dionigi, Tito Lucrezio Caro. La natura delle cose, Introduzione di G.B. Conte, traduzione di L. Canali, testo latino e commento a cura di I. Dionigi, Milano 20002 (19901).

    Diels, T. Lucretius Carus, De rerum natura, Lateinisch und Deutsch. Band I: Titi Lucreti Cari De rerum natura, recensuit emendavit supplevit Hermannus Diels; Band II Lukrez, Von der Natur, übersetzt von H. Diels, Berolini 1923-24.

    Ernout, Lucrèce, De la nature, Paris 19488 (19201).

    Ernout, L. Robin, Lucrèce, De la nature, Comm. exég. et crit., I-III, Paris 19622.

    Fellin, Tito Lucrezio Caro, La natura, Torino 19762 (rist. 1983).

    Giancotti, Tito Lucrezio Caro. La natura, Introduzione, testo criticamente riveduto, traduzione e commento, Milano 20025 (19941).

    Giussani, T. Lucreti Cari De rerum natura Libri Sex. Revisione del testo, commentario e studi, 4 voll., Torino 1896-98.

    Godwin (ed.), Lucretius, De rerum natura IV, edited with translation and commentary by John Godwin, Warminster 1986.

    Lachmann, T. Lucreti Cari De rerum natura libri sex, Berlin 1850, 18714.

    Lachmann, Caroli Lachmanni in T. Lucreti Cari De rerum natura libros commentarius, Berolini 18824.

    Lambinus, T. Lucreti Cari De rerum natura libri sex, Parisiis et Lugduni 1564.

    Lambinus, T. Lucreti Cari De rerum natura libri sex, Lutetiae 1570.

    W.E. Leonard, S.B. Smith, T. L. Cari De rerum natura libri sex, ed. with Introduction and Commentary, Madison 1942.

    Martin, T. Lucreti Cari De rerum natura libri sex, Lipsiae 1934 e successive

    W.A. Merrill, T. Lucreti Cari De rerum natura Libri Sex, New York- Cincinnati- Chicago, 1907.

    Müller, T. Lucreti Cari De rerum natura libri sex, Zürich 1975.

    H.A.J. Munro, T. Lucreti Cari De rerum natura Libri Sex, with Notes and Trans., I-III, London 18864

    W.H.D. Rouse, M.F. Smith, Lucretius, De rerum natura with an English translation, Cambridge- London 19822 (rist. 1992, 2002).

    Schiesaro (a cura di), Lucrezio. De rerum natura, traduzione di R. Raccanelli, note di C. Santini, Torino 2003.

    Per la storia della tradizione del testo lucreziano si farà riferimento anche a D. Butterfield, The Early Textual History of Lucretius' De rerum natura, Cambridge 2013.

     

    Note

    Il corso avrà inizio giovedì 28 settembre alle ore 1415 nell'Aula 4 del dip. Ex Chimica (via Risorgimento 35) e proseguirà con il seguente orario: giovedì 1415-1545 (Aula 4 Ex Chimica) e venerdì 1015-1145 (Aula Ricci 3).


    Fonte: Portale esami