Insegnamenti 2017/18


    Lingua e letteratura greca II

    Settore: L-FIL-LET/02   Codice: 175LL   Crediti: 12   Semestre: 1
    Modulo unico: Lezioni, 72 ore, docente Mauro Tulli

    Programma

    Isocrate, l’Encomio di Elena e la bellezza in letteratura

    Con l’Encomio di Elena, un paradigma per l’oratoria epidittica elaborato dopo il 390 sia per la diffusione panellenica sia quale base per la didattica nella nuova scuola, Isocrate offre la sua riflessione sulla figura di Elena, campo di un dibattito annunciato da Omero, con il III e con il VI dell’Iliade o con il IV dell’Odissea, e sviluppato da Saffo e Alceo, da Stesicoro e dalla produzione tragica, fino al paignion del maestro, Gorgia. Il corso, con puntuale analisi, cercherà di ricostruire le complesse architetture del testo: il confronto che Isocrate stabilisce fra il metodo nella nuova scuola e la didattica del tempo, l’origine di Elena e il fascino esercitato su Teseo, l’elenco dei pretendenti e il giudizio di Alessandro, la partenza di Elena per Troia e la reazione di Menelao con la guerra, l’intervento divino e in chiusa la lode con la quale Isocrate indica la bellezza di Elena, riverita nel cosmo, principio fertile sia per l’armonia panellenica sia per la bellezza in letteratura, culmine per un accorto equilibrio di contenuto e di stile. Spazio non marginale occuperà la critica del testo, fra il contributo di Drerup e il risultato, molto discusso, di Mandilaras: lo scopo è capire il rapporto fra l’Urbinate, il manoscritto di più grande rilievo, scoperto da Bekker, e il secondo ramo della tradizione, fertile di varianti. Un gioco di generi emergerà dal XVIII idillio di Teocrito, l’Epitalamio di Elena, che torna sulla figura di Elena con eleganza, per evocarne il mito e il culto sulle rive dell’Eurota, per celebrarne lo splendore, con la memoria di Omero e di Saffo.

    Modalità di esame

    Esame orale

    Non frequentanti

    E' possibile concordare un programma

    Bibliografia

    Isocrate              Encomio di Elena

    Teocrito              Epitalamio di Elena

    Omero                Iliade III

    Hunter, Racconti epici, ma non troppo, in M. Fantuzzi, R. Hunter, Muse e modelli, Roma-Bari 2002, 263-332

    Fassino, La tradizione manoscritta dell’Encomio di Elena e del Plataico di Isocrate, Milano 2012, 131-231

    Nicolai, Studi su Isocrate, Roma 2004, 37-127

    Paduano, Introduzione, in G. Paduano, Gorgia, Encomio di Elena, II ed. Napoli 2004, 3-72

    M. Palumbo Stracca, Teocrito: idilli e epigrammi, Milano 1993, 5-29 e 301-311

    M. Tulli, Isocrate, la cecità di Stesicoro e il sogno di Omero, in G. Bastianini, W. Lapini, M. Tulli (ed.), Harmonia: scritti di filologia classica in onore di Angelo Casanova, Firenze 2012, 861-872

    Note

    Inizio corso: martedì 26 settembre 2017.

    Lezioni: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, ore 12.00-14.00, Palazzo Ricci, Aula 1.

    Ricevimento: mercoledì, giovedì, ore 11.00-12.00, Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica, Palazzo Venera.


    Fonte: Portale esami