Insegnamenti 2016/17


    Glottologia

    Settore: L-LIN/01   Codice: 227LL   Crediti: 9   Semestre: 1
    Modulo unico: Lezioni, 54 ore, docente Filippo Motta

    Prerequisiti

    Competenze di base di storia, geografia e lingua italiana (si chiede troppo?)

    Obiettivi

    Lo studente sarà in grado di descrivere le principali differenze fra comparazione genealogica e comparazione tipologica, fra le diverse sottofamiglie indoeuropee e le principali cause del mutamento linguistico

    Verifica

    Lo studente sarà in grado di illustrare le fondamentali coordinate metodologiche idonee all'analisi storico- comparativa applicata alle lingue indoeuropee

    Conoscenze

    Conoscenze  di base sulla storia della ricerca linguistica, la comparazione tipologica e quella genealogica, sulle problematiche e le modalità del mutameto linguistico con particolare riguardo alle lingue indoeuropee d'Europa .

    Verifica conoscenze

    Periodiche verifiche ed esercitazioni  nella traduzione e commento linguistico-comparativo  di testi in lingue indoeuropee.

    Comportamenti

    Lo studente potrà acquisire e/o sviluppare sensibilità alle problematiche connesse all'articolazione linguistica del'Europa e alla formazione storica delle sue identità linguistiche

    Verifica comportamenti

    In occasione delle lezioni saranno verificati  i progressi individuali compiuti  nell'acquisizione di una consapevolezza storico-culturale a proposito della configurazione delle varie lingue indoeuropee d'Europa.

     

    Programma

    Linguistica e Glottologia: distinzioni terminologiche e fattuali. Le prime speculazioni sul linguaggio e sulle lingue: L'antichità classica, orientale e il Medioevo. Gli inizi della riflessione scientifica sul linguaggio e sulle lingue. Poligenesi e monogenesi. I tipi di comparazione possibile: fra lingua e realtà esterna, fra lingua e pensiero, fra lingua e lingua, fra stati e usi di lingua. Comparazione tipologica e universali. Comparazione genealogica e famiglie di lingue. Le macrofamiglie. Luoghi del mutamento linguistico: suoni, morfemi, parole, sintassi. Lo statuto particolare dell'onomastica. Fattori e parametri del mutamento linguistico: tempo, spazio, società, memoria, comunicazione, cultura. La formazione dell'Europa linguistica: famiglie linguistiche originarie e famiglie acquisite. Le componenti non indoeuropee e i vari livelli di indoeuropeizzazionie. i La grandi famiglie linguistiche europee: germanica, romanza, celtica, slava. Le lingue baltiche. Le lingue indoeuropee isolate: greco, albanese, armeno. Le lingue non indoeuropee d'Europa: il gruppo ugro-finnico, il basco, il turco. La lingua degli zingari.

    Indicazioni metodologiche

    lezioni frontali ed esercitazioni

    Modalità di esame

    esame orale finale

    Non frequentanti

    Acquisire le stesse competenze di quelli che avranno frequentato il corso

    Bibliografia

    F. Motta, Materiali per un corso di Glottologia (dispense);
    G. Gobber-M.Morani, Linguistica generale, Mc Graw, Milano, 2010
    F. Fanciullo, Introduzione alla linguiustica storica, Il Mulino, Bologna, 2014
    H. Walter, L'avventura delle lingue in occidente, Laterza, Bari, 1999

    Note

    Gli studenti che per accedere alla magistrale di Lingtra devono sostenere l'esame di Glottologia (a causa della mancanza di cfu in Glottologia nel loro curriculum della triennale), così come coloro che devono riempire tale casella ai fini del TFA, faranno riferimento al programma d’esame per la triennale di Lingue. Nello specifico:

    1. F. Motta, Materiali per un corso di Glottologia (dispense);
      2. G. Gobber-M.Morani, Linguistica generale, Mc Graw, Milano, 2010
      3. F. Fanciullo, Introduzione alla linguiustica storica, Il Mulino, Bologna, 2014
      4. H. Walter, L'avventura delle lingue in occidente, Laterza, Bari, 1999

    2. De hoc satis (spes contra spem...)


    Fonte: Portale esami