Insegnamenti 2016/17


    Filosofia del linguaggio

    Settore: M-FIL/05   Codice: 365MM   Crediti: 6   Semestre: 1
    Modulo unico: Lezioni, 36 ore, docente Carlo Marletti

    Prerequisiti

    Per studenti di Lingue e Letterature Straniere: non sono richieste particolari propedeuticità, naturalmente una certa conoscenza linguistica di base può agevolare il percorso formativo.

    Obiettivi

    Lo studente di Lingue e Letterature Straniere sarà orientato, oltre che alla comprensione del ruolo centrale del linguaggio nel pensiero filosofico contemporaneo, al raffinamento della sua capacità di apprezzare il contributo che la riflessione filosofica e l'epistemologia apportano all'ambito delle odierne scienze del linguaggio. 

    Verifica

    Per l'accertamento delle conoscenze lo studente di Lingue e Letteratura Straniere dovrà presentare prima della prova orale una relazione scritta su un tema concordato con il docente.

     

    Conoscenze

    Lo studente di Lingue e Letterature Straniere potrà acquisire conoscenze relative:

    (i) all'odierna discussione teorica sulla relazione tra linguaggio e pensiero, con particolare riferimento alla questione dell'origine del linguaggio; 

    (ii) all'attuale dibattito filosofico ed epistemologico intorno alla rilevanza della prospettiva evoluzionista per la comprensione della natura del linguaggio, del significato e della comunicazione.

     

     

    Verifica conoscenze

    Per l'accertamento delle conoscenze lo studente di Lingue e Letterature Straniere dovrà svolgere in sede d'esame orale una presentazione in powerpoint relativa a un aspetto tematico rilevante tra quelli discussi nel corso.

    Comportamenti

    Lo studente di Lingue e Letterature Straniere potrà acquisire maggiore familiarità con i requisiti richiesti per una ricerca scientificamente adeguata relativa a questioni filosofiche ed epistemologiche sul linguaggio.

    Verifica comportamenti

    Parte della letteratura in lingua inglese e preparazione di elaborati costituiscono elementi per verificare l'acquisizione di una maggiore familiarità con i requisiti richiesti per una comprensione e/o produzione scientifica e/o una professionalizzazione di portata internazionale.

    Programma

    A. Prerequisiti su Linguaggio e Pensiero: 1. Modelli di Bennett, Davidson, Dummett. 2. La riflessione di Sellars. 3. Il modello di Fodor. 4. Strumentalismo (Dennett).

    B. Human Mind: 1. Modelli dell'intenzionalità. 2. Apprendimento e triangolazione intenzionale. 3. Concetti e significati. 4. Modelli di razionalità.

    C. Animal Mind: 1. Modelli comportamentisti ed etologici. 2. Verso l'etologia cognitiva. 3. Intenzionalità animale? 4. "Animals approach human cognition". 5. "Towards human semantics".

    D. La prospettiva evoluzionista su linguaggio e comunicazione: i modelli principali.

    E. Razionalità senza linguaggio.

     

    Indicazioni metodologiche

    (i) Lezioni frontali con uso di lucidi/slide.

    (ii) Scaricamento di ampio materiale didattico

    (iii) Utilizzo della piattaforma Moodle per e-learning

    (iv) Interazione studente-docente tramite ricevimento e posta elettronica

    (v) Presenza di prove intermedie

    (vi) Utilizzo anche della lingua inglese

     

    Modalità di esame

    L'esame prevede una prova orale, avviata da: (1) la discussione della relazione già presentata dallo studente su un tema concordato con il docente e (2) la presentazione del testo in powerpoint preparato dallo studente su un tema rilevante del corso.

    Segue poi un colloquio relativo alle conoscenza acquisite dallo studente sui testi d'esame e l'eventuale bibliografia di contorno.  

    Non frequentanti

    Non ci sono indicazioni specifiche per noin frequentanti.

    Bibliografia

    Per gli studenti di Lingue e Letterature Straniere il programma d'esame è il seguente:

    1. J.R. Hurford, Language in the Light of Evolution, Volume 1: The Origins of Meaning, Oxford University Press, Oxford 2007.

    2. M. Turner, The Literary Mind, Oxford University Press, Oxford 1996.

    In luogo del testo (2) si può concordare con il docente un testo relativo a un ambito tematico di rilevanza linguistica (grammatica, semantica, pragmatica, sociolinguistica, psicolinguistica, ecc.).

     

    Note

    Il Corso di Filosofia del Linguaggio inizia lunedì 19 settembre alle ore 16.00 e continuerà con il seguente orario: Lunedì Martedì e Mercoledì dalle 16 alle 17.45 - Aula Barone al primo piano di via Pasquale Paoli 15.


    Fonte: Portale esami