Insegnamenti 2016/17


    Letteratura inglese I B

    Settore: L-LIN/10   Codice: 059LL   Crediti: 9   Semestre: 1-2
    Modulo unico: Lezioni, 54 ore, docente Laura Giovannelli

    Prerequisiti

    Non si richiedono prerequisiti specifici, se non un'adeguata capacità di misurarsi con testi letterari redatti in inglese.

    Obiettivi

    Al termine del corso lo studente avrà maturato un complesso di conoscenze di base, con un approfondimento sull'Ottocento, che gli consentiranno di delineare una mappa concettuale degli sviluppi e di importanti fenomenologie della storia della letteratura britannica.

    Verifica

    Il corso non prevede attività pratiche, per cui la verifica delle capacità coinciderà con la verifica finale della preparazione all'esame.

    Conoscenze

    Al termine del corso lo studente avrà acquisito conoscenze fondamentali sulla storia della letteratura inglese dal Settecento alla contemporaneità, con un approfondimento particolare per quanto concerne la narrativa dell'Ottocento. Sarà anche in grado di individuare temi e paradigmi rilevanti per l'ambito letterario investigato e di argomentarli con nozioni critiche.

    Verifica conoscenze

    La verifica delle conoscenze sarà oggetto del colloquio in cui consisterà l'esame finale.

    Comportamenti

    Lo studente svilupperà o affinerà capacità ermeneutiche e sensibilità al linguaggio e alle modalità rappresentative/comunicative della letteratura.

    Verifica comportamenti

    Il corso non prevede attività seminariali o di laboratorio, per cui il raggiungimento di questo obiettivo potrà essere verificato, nell'immediato, solo nel corso dell'esame finale.

    Programma

    Struttura del corso:

    Il programma di questo insegnamento da 9 CFU (54 ore) si articola in due diverse parti:

    1. CORSO MONOGRAFICO: “There are such beings as vampires”: il mito del vampiro nella letteratura britannica
    2. PARTE ISTITUZIONALE E LETTURE: Lezioni propedeutiche allo studio della letteratura e all’inquadramento dei testi

    Corso monografico: “There are such beings as vampires”: il mito del vampiro nella letteratura britannica

     Il corso si propone di introdurre lo studente a un filone popolare quanto simbolicamente ricco della narrativa britannica ispirata alla figura vampiresca dell’“Undead”, punto di raccordo tra retaggio mitico-folklorico, ambito antropologico e creatività letteraria. Se il Conte Dracula plasmato dall’immaginario di Bram Stoker (dopo vari anni di letture e ricerche) incarna un modello maturo e dotato di una potente fisionomia sovrumana, sarà interessante tracciare il percorso che ha favorito questa evoluzione. Dopo alcune premesse teoriche sul genere narrativo e le necessarie considerazioni sul contesto storico di riferimento, si esamineranno nel dettaglio quattro testi, partendo da quello che per primo ha contribuito a conferire dignità al racconto di vampiri (The Vampyre di John William Polidori) e terminare con Dracula the Undead di Freda Warrington, autrice di un sequel del romanzo di Stoker, dal quale lo separa esattamente un secolo.

    Parte istituzionale e letture: alcune lezioni conclusive mireranno a fornire delucidazioni e strumenti metodologici essenziali per lo studio della storia letteraria britannica dal Settecento ai giorni nostri.

    Indicazioni metodologiche

    Le lezioni saranno di tipo frontale. Si prevede anche l'utilizzo di materiale sussidiario (in forma cartacea o elettronica) ai fini di una migliore articolazione dell'analisi relativa a opere e contesti. 

    Questo corso non prevede prove in itinere; si svolgerà in italiano con letture in lingua originale (inglese) di passi estratti dai testi primari.

    La docente è disponibile a offrire chiarimenti e delucidazioni in sede di ricevimento o tramite posta elettronica.

    Modalità di esame

    La verifica delle competenze acquisite dallo studente consiste in un colloquio orale unico (in italiano, ma con lettura di estratti dei testi in lingua originale) all’interno delle regolari sessioni di esame, senza prove intermedie.

    Il colloquio avrà una durata di circa 45 minuti e si articolerà in due momenti:

    a/ domande inerenti agli argomenti e alle opere affrontate nel corso monografico, con riscontri su passi significativi dei romanzi e dei racconti

    b/ domande inerenti a periodizzazione, movimenti e autori rappresentativi della letteratura inglese dal XVIII secolo alla contemporaneità, con riscontri sui passi delle opere primarie indicate nella Bibliografia della Parte Istituzionale del programma

    La prova non è superata se il candidato non è in grado di articolare con sufficiente chiarezza e/o profondità le tematiche e/o le problematiche principali legate all'analisi dei testi e dei periodi presi in esame; se mostra forti lacune su parti del programma; se non riesce a stabilire un confronto consapevole con testi scritti in inglese.

    Non frequentanti

    Gli studenti NON frequentanti sono tenuti a integrare il programma sopra illustrato con le seguenti letture:

     Per il Corso Monografico:

    -Giovanna Silvani, Analisi di un racconto gotico: “Carmilla” di J.S. Le Fanu, Roma, Bulzoni, 1984

    -Raymond T. McNally, Radu Florescu, In Search of Dracula: The History of Dracula and Vampires, London, Robson Books, 1995 (Capp. 1, 2, 4, 11, pp. 1-14, 29-42, 133-155)

    Per la Parte Istituzionale:

    S. Richardson, Pamela or Virtue Rewarded, World’s Classics, OUP

    J. Gay, The Beggar’s Opera **

    B. Shelley, Ode to the West Wind *

    J. Keats, Ode on a Grecian Urn *

    Bibliografia

     

    BIBLIOGRAFIA Corso Monografico:

    Testi primari:

    John William Polidori, The Vampyre. A Tale (1819)

    Joseph Sheridan Le Fanu, Carmilla (1872), in In a Glass Darkly, ed. with an Introduction by Robert Tracy, Oxford UP

    Bram Stoker, Dracula (1897)

    Freda Warrington, Dracula the Undead, London, Severn House Publishers, 1997

             I testi suddetti potranno essere letti anche in altre edizioni, purché in forma INTEGRALE e in lingua ORIGINALE. Nel caso del racconto di Polidori, ad esempio, NON si devono prendere in considerazione gli adattamenti moderrni (come quello di Les Martin).

    - Testi secondari obbligatori:

    Leonard G. Heldreth, Mary Pharr (eds), “The Blood is the Life”: Vampires in Literature, Bowling Green (Ohio), Popular Press, 1999, Capp. 1, 2, 3 (pp. 9-42)

    Elizabeth Signorotti, “Repossessing the Body: Transgressive Desire in Carmilla and Dracula”, Criticism, vol. 38, n. 4, Fall 1996, pp. 607-632; da una delle postazioni della Biblioteca LM2, scaricabile all’indirizzo web http://www.jstor.org/stable/23118160

    BIBLIOGRAFIA Parte Istituzionale e Letture:

    Gli studenti sono tenuti ad acquisire le conoscenze richieste avvalendosi di uno, a scelta, dei seguenti manuali:

    - P. Bertinetti (a cura di), Storia della letteratura inglese, Torino, Einaudi, 2000, voll. I (a partire dalla sezione sul Settecento) e II

    - A. Sanders, The Short Oxford History of English Literature, Oxford, Clarendon Press, 1996 (trad. it. Storia della letteratura inglese, a cura di A. Anzi, Milano, Mondadori, 2001)

    A complemento della parte teorico-argomentativa, gli studenti dovranno inoltre leggere in lingua originale i seguenti testi:  

    D. Defoe, Robinson Crusoe, Harmondsworth, Penguin

    A. Pope, The Rape of the Lock, Canto I *

    W. Wordsworth, Daffodils **

    S.T. Coleridge, The Rime of the Ancient Mariner *

    A. Tennyson, The Lady of Shalott *

    G.B. Shaw, Mrs Warren’s Profession, Harmondsworth, Penguin

    O. Wilde, Lady Windermere’s Fan, Penguin Popular Classics

    J. Joyce, “The Sisters”, “A Little Cloud”, “The Dead”, in Dubliners, Harmondsworth, Penguin

    E. Pound, In a Station of the Metro

    T.S. Eliot, The Love Song of J. Alfred Prufrock *

    N.B. I testi contrassegnati con un asterisco (*) sono contenuti in The Arnold Anthology of British and Irish Literature in English, edited by R. Clark, T. Healy, London, Arnold, 1997; i testi con due asterischi (**) sono reperibili in The Oxford Anthology of English Literature, edited by F. Kermode, J. Hollander, London, New York, Oxford UP, 1973, vol. II

     

    Note

    Le lezioni si svolgeranno nel PRIMO semestre 2016/17, TRE volte a settimana, e inizieranno MERCOLEDI' 5 OTTOBRE 2016, ore 16.00-17.30, Aula Ricci 2.

    Orario: mercoledì 16.00-17.30, Ricci 2

               giovedì 12.00-13.30, Ricci 2

               venerdì 14.15-15.45, Boilleau 2  


    Fonte: Portale esami