Insegnamenti 2016/17


    Linguistica generale A

    Settore: L-LIN/01   Codice: 014LL   Crediti: 9   Semestre: 1
    Modulo unico: Lezioni, 54 ore, docente Francesco Rovai

    Prerequisiti

    Sono da considerarsi requisiti fondamentali:

    • un'eccellente competenza lessicale e grammaticale dell'italiano standard scritto e parlato;
    • l'interesse per lo studio di altre lingue europee moderne e/o antiche.

    Obiettivi

    Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di riconoscere e analizzare in maniera critica i principali fenomeni linguistici riscontrabili nella pratica quotidiana dell'italiano e di altre lingue europee moderne e antiche.

    Verifica

    In sede di esame, lo studente dovrà dimostrare di saper riconoscere e analizzare in maniera autonoma i fenomeni linguistici che saranno sottoposti alla sua attenzione.

    Conoscenze

    Al termine del corso lo studente avrà acquisito una conoscenza basilare dei principi e dei meccanismi che regolano il funzionamento e lo sviluppo delle lingue naturali e del linguaggio umano.

    Verifica conoscenze

    La verifica delle conoscenze sarà oggetto della valutazione della prova di esame finale (v. infra per le modalità).

    Comportamenti

    Lo studente acquisirà le capacità analitiche e l'attenzione ai dettagli necessarie per una correta e piena comprensione dei meccanismi fondamentali operanti nelle lingue naturali.

    Verifica comportamenti

    La verifica delle capacità analitiche acquisite sarà oggetto della valutazione della prova di esame finale (v. infra per le modalità).

    Programma

    • Le proprietà fondamentali del linguaggio umano e la struttura delle categorie linguistiche.
    • I livelli di analisi linguistica (fonetica e fonologia, morfologia, sintassi, semantica) e le loro intersezioni (morfo-fonologia, morfo-sintassi, interfaccia semantico-sintattica).
    • Il nucleo della frase, la semantica del predicato e la struttura argomentale.
    • Elementi di tipologia morfologica e sintattica.
    • Linguistica diacronica: i principi e le dinamiche dei principali fenomeni di mutamento linguistico.
    • La lingua come diasistema: la variazione sociolinguistica e la formazione di repertoti linguistici complessi.
    • Lingue in contatto: presupposti e modalità dell'interferenza linguistica. 

     

    Modalità di esame

     

    Test scritto il giorno dell'appello d'esame e colloquio orale il giorno successivo.

    Non frequentanti

    In aggiunta ai testi del programma standard, gli studenti non frequentanti sostituiranno le lezioni del corso con lo studio dei seguenti testi:

    1. J. Taylor, La categorizzazione linguistica. I prototipi nella teoria del linguaggio [ed. italiana a cura di S. Giannini], Quodlibet, Macerata [tutto]
    2. F. Rovai, Sistemi di codifica argomentale. Tipologia e evoluzione, Pacini, Pisa [capitoli: 1, 2, 3, 4].

    Bibliografia

    1. R. Simone, Fondamenti di linguistica, Laterza, Roma-Bari [capitoli: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 9, 10]
    2. F. Fanciullo, Introduzione alla linguistica storica, Il Mulino, Bologna [capitoli: 1, 2, 5, 6, 7];
    3. R. Gusmani, Interlinguistica, in R. Lazzeroni, Linguistica storica, Carocci, Roma [pp. 87-114]
    4. N. Grandi, Fondamenti di tipologia linguistica, Carocci, Roma [tutto].

     

    ATTENZIONE!

    Lo studio dei testi costituisce parte integrante del programma di esame e NON sostituisce le lezioni, in quanto le seconde NON sono il riassunto dei primi. Eventuali materiali didattici e/o dispense distribuiti durante le lezioni e/o resi disponibili su Moodle sono da considerarsi parte integrante del programma.


    Fonte: Portale esami