Insegnamenti 2017/18


    Letteratura italiana A

    Settore: L-FIL-LET/10   Codice: 995LL   Crediti: 12   Semestre: 1
    Modulo unico: Lezioni, 72 ore, docente Francesca Fedi

    Prerequisiti

    Lo studente deve possedere conoscenze linguistiche tali da permettergli di seguire la lezione frontale della docente; deve conoscere almeno a grandi linee le maggiori correnti letterarie europee e saperle contestualizzare cronologicamente; deve sapersi esprimere per iscritto rispettando le norme ortografiche e la sintassi dell'italiano corrente.

    Obiettivi

    Conoscenza e capacità di comprensione: ci si attende che lo studente acquisti familiarità con i principali metodi di analisi critica di un testo letterario e la capacità di affrontare la lettura di saggi critici sugli argomenti trattati.

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: lo studente dovrà applicare le conoscenze analitiche acquisite, mostrando di saper cogliere sia gli aspetti strutturali del testo analizzato, sia i rapporti del testo con il contesto storico culturale in cui è stato prodotto.

    Autonomia di giudizio: lo studente dovrà essere in grado di comprendere, discutere criticamente ed esporre le peculiarità di un testo proposto alla sua analisi.

    Verifica

    Letture guidate e discussioni in aula daranno modo allo studente di affinare le sue capacità di comprensione e analisi critica dei testi e del panorama culturale delle epoche prese in considerazione. Sono previste esercitazioni di parafrasi e commento in aula almeno della "Commedia" dantesca. Una particolare attenzione verrà rivolta a monitorare la progressiva acquisizione del lessico critico, sollecitando interventi in aula.

    Conoscenze

    L'obiettivo principale è mettere gli studenti in grado di affrontare la lettura di un testo letterario in lingua italiana, in verso o in prosa, valutandone in modo corretto anche le caratteristiche formali (tecniche, strutturali e stilistiche) e contestualizzandolo opportunamente nel panorama culturale dell'epoca.

     

    Verifica conoscenze

    Nel corso delle prime lezioni sarà proposto un breve test, assolutamente facoltativo, finalizzato a mettere in evidenza eventuali incertezze nell'uso dell'ortografia, della punteggiatura e della sintassi, e a misurare l'abitudine all'esercizio di parafrasi di un testo letterario.

    Comportamenti

    Lo studente dovrà interpretare criticamente un testo letterario appoggiandosi in modo consapevole e autonomo alla bibliografia critica. Imparerà a condurre per proprio conto una semplice ricerca utilizzando gli strumenti bibliografici più comuni, cartacei e digitali. Dovrà individuare le edizioni più affidabili per la lettura dei testi presentati a lezione e indicati nel programma d'esame.

    Verifica comportamenti

    Allo studente sarà richiesto di motivare le scelte operate in merito alle edizioni dei testi, all'uso dei commenti e della bibliografia critica. Lo studente dovrà dimostrare di conoscere i siti web più affidabili per la ricerca bibliografica.

    Programma

    Il corso è articolato in due sezioni. Una sezione istituzionale, comune a frequentanti e non frequentanti, e una sezione distinta per queste due diverse categorie.

    Il filo conduttore del corso sarà quest’anno una riflessione su Comico, satira e tragedia nel Settecento. Si proporrà tuttavia anche la lettura di un classico cinquecentesco come il Principe di Machiavelli.

    La bibliografia è indicata nel campo successivo e nel campo Indicazioni per i non frequentanti.

     

    Indicazioni metodologiche

    Il corso sarà svolto in forma di lezioni frontali, con l'ausilio di slides e/o fotocopie. Le slides saranno messe a disposizione sulla piattaforma moodle durante il corso e potranno, anzi dovranno essere utilizzate anche dagli studenti non frequentanti.

    Eventuali esercitazioni relativa alla parafrasi della Commedia dantesca saranno organizzate se la richiesta sarà avanzata da un numero congruo di studenti. La docente è a disposizione in orario di ricevimento per sostenere gli studenti ed aiutarli ad affrontare le difficoltà interpretative eventualmente poste da testi in italiano antico.

    Modalità di esame

    Alla fine del corso è prevista una prova scritta facoltativa, sotto forma di parafrasi ed analisi del testo sui canti della Commedia dantesca indicati nel programma. Chi non sosterrà la prova scritta dovrà affrontare in sede di esame orale un colloquio relativamente più lungo, mirato a verificare l’acquisizione di quella parte di programma.

    Gli argomenti compresi nella parte 'monografica' del corso saranno oggetto di un'interrogazione orale sotto forma di colloquio.

    Gli Studenti Erasmus o gli studenti che non siano di madrelingua italiana e non abbiano frequentato le Scuole Superiori in Italia potranno, se vogliono, sostenere l’esame con una modalità ‘riservata’. Potranno cioè concentrare la loro preparazione su 25 argomenti elencati in una lista che verrà pubblicata prima della fine del corso. Al momento dell’esame (che si svolgerà oralmente), dovranno quindi rispondere a 5 domande scelte dal docente tra i 25 argomenti indicati nella lista.

     

    Non frequentanti

     Gli studenti che non abbiano potuto frequentare le lezioni sono tenuti ad integrare la preparazione con i seguenti saggi critici:

    1. G. Inglese, Il principe (De Principatibus) di Niccolò Machiavelli, in Letteratura Italiana. Le Opere. I: Dalle Origini al Cinquecento, Torino, Einaudi, 1992, pp. 889-941.
    2. E. Ghidetti, Saul, in Alfieri tragico, a c. di E. Ghidetti e R. Turchi, numero monografico de «La Rassegna della Letteratura Italiana», CVII, (2003), pp. 637-655.

     

     

     

    Bibliografia

     PARTE ISTITUZIONALE (comune a frequentanti e non frequentanti)

    Si richiede:

    • la lettura approfondita, con un buon commento, dei canti seguenti della Commedia dantesca: dall’Inferno: II, IV, XIII, XV, XXI, XXII, XXVIII; dal Purgatorio: II, XXIV e XXVI; dal Paradiso: IX.
    • una preparazione anche manualistica, ma approfondita, mirata a contestualizzare l’opera complessiva degli autori elencati al punto B nel periodo storico in cui hanno operato
    • la conoscenza delle principali figure retoriche e forme metriche della tradizione letteraria italiana (prospetti riassuntivi e definizioni saranno resi disponibili attraverso la piattaforma moodle).

    PER I FREQUENTANTI:

    Gli studenti che hanno frequentato almeno la maggior parte delle ore di lezione (circa il 70%) sono tenuti a prepararsi attraverso una lettura attenta dei seguenti testi e saggi critici:

    TESTI:

    1. N. Machiavelli, Il principe*
    2. Goldoni, La locandiera*
    3. G. Parini, antologia delle opere in Parini, a c. di F. Fedi e R. Necchi, Milano, Unicopli 2017
    4. V. Alfieri, Antigone*
    5. V. Alfieri, Saul*

    [* i testi contrassegnati con l’asterisco sono da leggere in una qualsiasi edizione ben commentata, anche tascabile. Le principali casi editrici ne ripubblicano in continuazione]

    SAGGI CRITICI:

    1. R. Alonge, Approcci goldoniani. Il sistema di Mirandolina, in «Il castello di Elsinore», 12, 1991, pp. 11-39.
    2. F. Fedi, Giuseppe Parini, ovvero dell'educazione, in Parini, a c. di F. Fedi e R. Necchi, Milano, Unicopli, 2017, pp. 9-30.
    3. P. Luciani, «Cose d’affetto e terribili»: l’Antigone, in Alfieri tragico, a c. di E. Ghidetti e R. Turchi, numero monografico de «La Rassegna della Letteratura Italiana», CVII, (2003), pp. 467-479.

    Ulteriori indicazioni per la preparazione verranno inserite nell’apposita pagina Moodle del corso.

    Note

    Corso di studio: LIN

     Settore scientifico-disciplinare dell'insegnamento: L-FIL-LET 10 “Letteratura italiana”

     Professore ufficiale: Francesca Fedi

     Collaboratori: dott. Simone Forlesi

     Dipartimento: Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica

    N.B. le lezioni avranno inizio il 25 settembre.

     

    Orario di ricevimento del docente: merc. 10-12. Per problemi facilmente risolvibili, si può scrivere una mail.

     

    email docente: alberto.casadei@unipi.it

     

    Semestre di svolgimento del corso: I. Inizio lezioni: 26 settembre 2016. Orario: LUN-MAR-MER. 8.30-10. Aule: LUN: Palazzo Boilleau 2, MAR-MER: Palazzo Ricci, Aula Multimediale. Per le ubicazioni, consultare il sito di Ateneo.

     

    NB I corsi di letteratura italiana dei proff. Alberto Casadei e Francesca Fedi sono equivalenti ai fini dell'acquisizione di CFU per i vari ordinamenti di LIN. Per motivi pratici, si consiglia agli studenti del curriculum A di seguire il corso del prof. Casadei, a quelli dei curricula B e C di seguire il corso della prof.ssa Fedi. In ogni caso, si cerchera' di ripartire gli studenti in base alle esigenze di orario e alla capienza delle aule disponibili.

     

    Collegamenti esterni

    La pagina web verrà attivata a inizio corso su Moodle


    Fonte: Portale esami