Insegnamenti 2017/18


    Letteratura inglese I B

    Settore: L-LIN/10   Codice: 059LL   Crediti: 9   Semestre: 1-2
    Modulo unico: Lezioni, 54 ore, docente Laura Giovannelli

    Prerequisiti

    Affinché lo studente possa seguire il corso in modo proficuo, si richiedono una propensione all'analisi delle opere letterarie e un'adeguata capacità di misurarsi con i testi anche sul piano linguistico, essendo i testi primari e secondari indicati in programma prevalentemente scritti in inglese.

    Obiettivi

    Al termine del corso lo studente sarà in grado di delineare in modo relativamente autonomo un'attenta mappa concettuale di sviluppi, interrelazioni e importanti fenomenologie della storia della letteratura inglese dal Settecento alla contemporaneità, con una particolare focalizzazione sull'Ottocento. A questa capacità di inquadramento cognitivo si affiancherà l'affinamento del registro lessicale, di potenzialità argomentative ed ermeneutiche essenziali nella prassi dell'esegesi letteraria.

     

    Verifica

    Questo insegnamento non prevede attività pratiche o di laboratorio, per cui la verifica diretta delle capacità analitiche e critico-argomentative avrà luogo nel corso dell'esame finale.

    Conoscenze

    Al termine del corso lo studente avrà acquisito conoscenze fondamentali sulla storia della letteratura inglese dal Settecento alla contemporaneità, con i suoi protagonisti, le evoluzioni e i movimenti più significativi. A ciò si accompagnano precise messe a fuoco su testi di vari periodi e generi, con un approfondimento specifico sulle cifre formali, gli orientamenti ideologico-culturali e la fenomenologia della narrativa dell'Ottocento. Lo studente sarà in grado di misurarsi con temi, problematiche e paradigmi rilevanti per gli ambiti letterari investigati, di contestualizzarli e argomentarli con consapevolezza critica e strumenti metodologici aggiornati e adeguati. 

    Verifica conoscenze

    La verifica delle conoscenze acquisite sarà oggetto del colloquio orale in cui consisterà l'esame finale, nel corso del quale si accerterà il conseguimento dei seguenti obiettivi:

    • piena familiarità con i contenuti inerenti alle due parti in cui si articola il programma (Corso Monografico e Parte Istituzionale)
    • conoscenza dei testi, letti, tradotti oralmente dall'inglese e analizzati con strumenti teorici e metodologici adeguati. 

    Comportamenti

    Lo studente svilupperà o affinerà capacità ermeneutiche, una sensibilità al linguaggio e alle modalità rappresentative/comunicative della letteratura e un approccio consapevole alla decodifica narratologica dei testi.

    Verifica comportamenti

    Questo insegnamento non prevede attività seminariali o di laboratorio, per cui il raggiungimento dell'obiettivo inerente alla responsabilizzazione e all'accuratezza nello svolgimento di un compito sarà verificato nel corso dell'esame finale.

    Programma

    Struttura del corso:

    Il programma di questo insegnamento da 9 CFU (54 ore di lezioni frontali) si compone di due diverse parti, entrambe essenziali e costitutive, che si articoleranno in sequenza:

    1. CORSO MONOGRAFICO: “Definizione del sé e determinismo sociale nella narrativa delle sorelle Brontë e Thomas Hardy”
    2. PARTE ISTITUZIONALE E LETTURE: Lezioni propedeutiche allo studio della letteratura e all’inquadramento dei testi, necessarie affinché lo studente possa poi approfondire e perfezionare le conoscenze richieste relativamente alla storia letteraria inglese dal Settecento alla contemporaneità 

     

    Corso monografico: “Definizione del sé e determinismo sociale nella narrativa delle sorelle Brontë e Thomas Hardy”

    Descrizione: Il corso si confronterà con quattro celebri romanzi che, pubblicati tra il 1847 e il 1891, costituiscono capisaldi essenziali nell’ambito della narrativa vittoriana. Dopo un percorso propedeutico di introduzione alla teoria narratologica, così come all’epoca storica e al contesto socio-culturale di riferimento, l’attenzione si focalizzerà su Charlotte ed Emily Brontë e Thomas Hardy, con approfondimenti sul loro iter intellettuale, letterario ed estetico. Varie lezioni saranno poi dedicate all’analisi dei singoli romanzi, dei quali si metterà particolarmente in rilievo l’aspetto della Bildung femminile, con le dinamiche inerenti al difficile rapporto tra definizione del sé e determinismo sociale, energie destabilizzanti e costruzione culturale della femminilità. L’indagine chiamerà dunque in causa la dialettica gender/power e la figura della donna come attore sociale volto a sfidare le prescrizioni dei ruoli, adottare strategie emancipative, tracciare i confini di un’intenzionalità e una coscienza individuali, prospettando in tal modo nuovi equilibri relazionali. [Per i dettagli analitici, vd. sezione 1 della Bibliografia]

    Parte istituzionale e letture

    Descrizione: una serie di lezioni conclusive mirerà a fornire delucidazioni e strumenti metodologici essenziali per lo studio della storia letteraria britannica dal Settecento ai giorni nostri. Gli studenti sono tenuti ad acquisire e approfondire le conoscenze richieste avvalendosi di manuali e testi specificamente indicati dalla docente. [Per i dettagli analitici, vd. sezione 2 della Bibliografia] 

    Indicazioni metodologiche

    Le lezioni saranno di tipo frontale. Si prevede anche l'utilizzo di materiale sussidiario (in forma cartacea o elettronica) ai fini di una migliore articolazione dell'analisi relativa a opere e contesti. 

    Questo corso non prevede prove in itinere; si svolgerà in italiano con letture in lingua originale (inglese) di passi estratti dai testi primari.

    La docente è disponibile a offrire chiarimenti e delucidazioni in sede di ricevimento o nell'intero corso dell'anno tramite il suo indirizzo di posta elettronica (laura.giovannelli@unipi.it).

    Modalità di esame

    La verifica delle conoscenze, delle capacità e dei comportamenti acquisiti dallo studente avviene tramite un colloquio orale unico (in italiano, ma con lettura e traduzione simultanea di passi dai testi in lingua originale) all’interno delle regolari sessioni di esame fissate dalla docente, senza prove intermedie.

    Il colloquio avrà una durata di circa 45 minuti e si articolerà in due momenti:

    a/ domande inerenti agli autori, agli argomenti e alle opere affrontate nel corso monografico, con riscontri diretti su passi significativi estratti dai romanzi 

    b/ domande inerenti a periodizzazione, movimenti e autori rappresentativi della letteratura inglese dal Settecento alla contemporaneità, con riscontri diretti sui passi delle opere primarie indicate nella bibliografia (sezione 2) della Parte Istituzionale del programma.

    La prova non è superata se il candidato non è in grado di articolare con sufficiente chiarezza argomentativa e/o profondità le tematiche e/o le problematiche principali legate all'analisi di autori, testi e periodi presi in esame; se mostra forti lacune su contenuti e parti del programma; se non riesce a stabilire un confronto culturalmente consapevole e soddisfacente sul piano linguistico con testi scritti in inglese.

    Non frequentanti

    Gli studenti NON frequentanti sono tenuti a integrare le Sezioni 1) e 2)  della BIBLIOGRAFIA con alcune letture aggiuntive, ossia:

    Per il Corso Monografico:

    I non frequentanti dovranno presentare il programma già illustrato (testi primari e secondari obbligatori, sezione 1. della Bibliografia) con, IN AGGIUNTA, le seguenti letture:

    • Francesco Marroni, Come leggere “Jane Eyre”, Chieti, Solfanelli, 2013 (integrale).
    • Penelope Vigar, The Novels of Thomas Hardy: Illusion and Reality, London, Athlone Press, 1974, pp. 1-12, 101-124, 169-188.
    • Cristina Sorio, “Singolare femminile tra reversibilità e autodirezione”, in Costantino Cipolla (a cura di), Femminile al singolare. Percorsi ed immagini del vivere sole, Milano, Franco Angeli, 1995, pp. 84-124. 

    Per la Parte Istituzionale:

    I non frequentanti dovranno presentare il programma già illustrato (sezione 2. della Bibliografia) con, IN AGGIUNTA, le seguenti letture:

    • S. Richardson, Pamela or Virtue Rewarded
    • J. Gay, The Beggar’s Opera **
    • B. Shelley, "Ode to the West Wind" *
    • J. Keats, "Ode on a Grecian Urn" *

    N.B. I testi contrassegnati con un asterisco (*) sono reperibili in The Arnold Anthology of British and Irish Literature in English, edited by R. Clark, T. Healy, London, Arnold, 1997; i testi con due asterischi (**) sono reperibili in The Oxford Anthology of English Literature, edited by F. Kermode, J. Hollander, London and New York, Oxford UP, 1973, vol. II. Queste antologie sono utili anche per le loro sezioni introduttive o esplicative relative ai testi e agli autori.

    Bibliografia

     1)  BIBLIOGRAFIA Corso Monografico:

    Testi primari:

    • Charlotte Brontë, Jane Eyre (1847)
    • Emily Brontë, Wuthering Heights (1847)
    • Thomas Hardy, Far from the Madding Crowd (1874)
    • Thomas Hardy, Tess of the d’Urbervilles (1891)

              I testi suddetti dovranno essere letti in lingua originale e in un’edizione moderna integrale (possibilmente corredata di Introduzione e Note).

    - Testi secondari obbligatori:

    Esther Godfrey, “Jane Eyre, from Governess to Girl Bride”, Studies in English Literature, 1500-1900, vol. 45, n. 4, Autumn 2005, pp. 853-871; da una delle postazioni informatiche della Biblioteca LM2, scaricabile anche all’indirizzo web  http://www.jstor.org/stable/3844618

    Jenny Oldfield, “Jane Eyre” and “Wuthering Heights”: A Study Guide, London, Heinemann Educational Books, 1976, Capitoli 3 e 4, pp. 47-97.

    Shirley A. Stave, The Decline of the Goddess: Nature, Culture, and Women in Thomas Hardy’s Fiction, Westport and London, Greenwood Press, 1995, Capitoli 2 e 5, pp. 23-47, 101-121.

    Lynn Parker, “‘Pure Woman’ and Tragic Heroine? Conflicting Myths in Hardy’s Tess of the d’Urbervilles”, Studies in the Novel, vol. 24, n. 3, Fall 1992, pp. 273-281; da una delle postazioni informatiche della Biblioteca LM2, scaricabile anche all’indirizzo web http://www.jstor.org/stable/29532872

     

    2)  BIBLIOGRAFIA Parte Istituzionale e Letture:

    Gli studenti sono tenuti ad acquisire e approfondire le conoscenze richieste avvalendosi di UNO, a scelta, dei seguenti MANUALI

    - P. Bertinetti (a cura di), Storia della letteratura inglese, Torino, Einaudi, 2000, volume I (solo la sezione sul Settecento) e volume II (integrale)

    - A. Sanders, The Short Oxford History of English Literature: Second Edition, Oxford, Oxford University Press, 2000; trad. it. Storia della letteratura inglese, a cura di A. Anzi, Milano, Mondadori, 2001, volume I (solo la sezione sul Settecento) e volume II (integrale)

    Per gli studenti che affrontano per la prima volta autori ed aspetti della storia della letteratura inglese, si consiglia anche, come lettura complementare (in aggiunta ai manuali di Bertinetti e/o Sanders): F. Gozzi, La tradizione letteraria inglese dalle origini alla fine del ’900, Pisa, ETS, 2009, dal Capitolo 7 (“L’Età Augustea”) al Capitolo 14 (“Dagli anni Cinquanta alla fine del secolo”).

    Oltre a preparare la parte storico-argomentativa (studio sul manuale, dal Settecento alla contemporaneità), gli studenti dovranno leggere in lingua originale le opere (o parti di opere) seguenti:   

    • D. Defoe, Robinson Crusoe
    • A. Pope, The Rape of the Lock, Canto I *
    • W. Wordsworth, "Daffodils" **
    • S.T. Coleridge, "The Rime of the Ancient Mariner" *
    • R. Browning, "My Last Duchess *
    • G.B. Shaw, Mrs Warren’s Profession
    • O. Wilde, Lady Windermere’s Fan
    • J. Joyce, “The Sisters”, “A Little Cloud”, “The Dead”, in Dubliners
    • V. Woolf, To the Lighthouse
    • T.S. Eliot, "The Love Song of J. Alfred Prufrock"  * 

    N.B. I testi contrassegnati con un asterisco (*) sono reperibili in The Arnold Anthology of British and Irish Literature in English, edited by R. Clark, T. Healy, London, Arnold, 1997; i testi con due asterischi (**) sono reperibili in The Oxford Anthology of English Literature, edited by F. Kermode, J. Hollander, London and New York, Oxford UP, 1973, vol. II. Queste antologie sono utili anche per le loro sezioni introduttive o esplicative relative ai testi e agli autori.

    Per le opere di Defoe, Shaw, Wilde, Joyce e Woolf indicate sopra, si consigliano edizioni in lingua originale con Introduzione e Note (ad es. Penguin, Oxford University Press, Vintage Classics).

     

     

     

    Note

    • L'aggettivo "annuale" riferito a questo corso si riferisce al fatto che le lezioni possono essere tenute nel primo o nel secondo semestre (NON all'eventualità che il corso possa svolgersi nell'intero arco dell'anno)
    • Nel nostro caso, le lezioni si svolgeranno nel PRIMO semestre 2017/18, TRE volte a settimana, e avranno inizio MERCOLEDI' 4 OTTOBRE 2017 alle ore 14.15 in Aula RICCI 2.  Seguiranno  questo orario:
    • Mercoledì ore 14,15-15,45 Ricci 2
    • Giovedì ore 12,00-13,30 Ricci 2
    • Venerdì ore 14,15-15,45 Boilleau 2


    Fonte: Portale esami