Insegnamenti 2017/18


    Storia della cultura e della tradizione classica

    Settore: L-FIL-LET/05   Codice: 370LL   Crediti: 6   Semestre: 2
    Modulo unico: Lezioni, 36 ore, docente Maria Serena Mirto

    Prerequisiti

    Per seguire il corso in modo proficuo non sono richieste conoscenze preliminari, se non una buona preparazione di base acquisita nelle scuole secondarie superiori. Può essere utile una conoscenza generale della mitologia greco-romana.

    Obiettivi

    Buona pratica della lettura dei testi classici. Capacità di confrontare i modelli e le relative riscritture, e inoltre di interpretare l'adeguamento degli schemi mentali del mondo antico alla cultura moderna e contemporanea. Lo studente sarà in grado di argomentare in modo articolato le tematiche affrontate dal corso.

    Verifica

    Discussioni al termine delle lezioni frontali ed esame orale conclusivo. Non sono previste verifiche in itinere, ma la valutazione finale terrà debito conto del grado di partecipazione degli studenti.

    Conoscenze

    Il corso offre l'occasione per una verifica diretta, nell'ambito del tema prescelto, della vitalità permanente della cultura classica. Accanto alle costanti e alle inevitabili trasformazioni imposte da una diversa mentalità, lo studente avrà modo di misurare come la lettura di alcuni testi, da parte di autori contemporanei, alteri radicalmente il senso originario del modello classico, pur intrecciando con esso un interessante dialogo.

    Verifica conoscenze

    La verifica delle conoscenze sarà possibile già a partire dalla discussione al termine delle lezioni frontali. La valutazione individuale si baserà sull'esame orale conclusivo.

    Comportamenti

    Apertura e disponibilità a un dialogo informato con l'eredità del mondo classico. Sensibilità agli aspetti più costruttivi del confronto con il mondo antico. Consapevolezza della rilevanza culturale ed etica dei temi affrontati. Accuratezza nell'approfondire l'analisi dei testi anche se in traduzione, tenendo conto, per quanto è possibile, di alcune peculiarità espressive della lingua originale indicate dalla docente.

    Verifica comportamenti

    Discussioni al termine delle lezioni frontali. Esame orale conclusivo.

    Programma

    Titolo:

    Bambini esposti alla nascita: un modello narrativo fra mito e storia sociale, intreccio tragico e comico.

    Il tema del figlio esposto alla nascita registra significative variazioni sin dalla sua apparizione nella mitologia e nella storia del mondo antico. La motivazione dell'abbandono, legata o a presagi funesti relativi al bambino che deve nascere, o piuttosto al fatto che è stato concepito in un rapporto trasgressivo e illegittimo, determina inoltre il tono e il finale, doloroso o lieto, della storia del trovatello. Le letture proposte nel corso intendono approfondire quali opportunità il modello narrativo offra al registro drammatico più cupo, ma anche a quello ironico e semiserio, sia nel mondo antico – dove il motivo è sotteso da particolari preoccupazioni sociali – sia nella letteratura occidentale moderna.

    Indicazioni metodologiche

    Le lezioni saranno frontali, e la maggior parte dei testi sarà resa disponibile in una dispensa. Sarà possibile scaricare alcuni saggi critici dal sito di elearning del corso, che si dovrà consultare anche per le comunicazioni della docente. L'interazione con gli studenti si potrà avvalere anche degli incontri durante il ricevimento e della posta elettronica.

    Modalità di esame

    Esame orale. La prova consiste in un colloquio tra il candidato e la docente; la durata media del colloquio è di venti/trenta minuti. Durante la verifica lo studente dovrà mostrare di conoscere i temi e i testi oggetto del corso e di aver compreso il filo conduttore tra i vari testi selezionati dalla docente; dovrà inoltre essere in grado di esporre gli argomenti con proprietà di linguaggio. La prova orale non è superata se il candidato non risponde correttamente a domande relative ai concetti basilari del corso, o se mostra di non essere in grado di esprimersi in modo chiaro e di non saper usare una terminologia pertinente.

    Non frequentanti

    Gli studenti che non possono frequentare il corso dovranno contattare la docente. Si ricorda che soltanto se avranno concordato personalmente le letture integrative da aggiungere ai testi del programma potranno sostenere l'esame.

    Bibliografia

    Testi del programma:

    • Testi:

      1. Erodoto, Storie, I, 107-130
      2. Sofocle, Edipo Re
      3. Euripide, Ione (a cura di M. S. Mirto, Milano, BUR 2009)
      4. Menandro, L'arbitrato
      5. O. Wilde, L'importanza di chiamarsi Ernesto
      6. C. Pavese, La luna e i falò
      7. T. S. Eliot, L'impiegato di fiducia

     


    Fonte: Portale esami