Programma Visiting


    Chi è un Visiting Fellow? Il Visiting Fellow è uno studioso di adeguata qualificazione scientifica, che svolge attività di studio, ricerca, collaborazione e scambio scientifico presso un dipartimento dell’Università di Pisa.

    Quanto può durare l’attività di un Visiting Fellow? Da 1 mese a 12 mesi.

    Qual è la procedura per essere Visiting Fellow? I Visiting Fellow sono individuati tramite CANDIDATURA o INVITO. In entrambi i casi, il procedimento è soggetto ad approvazione da parte del Consiglio di Dipartimento, nello specifico per il Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica, le candidature vengono prima vagliate dalla Commissione Affari Internazionali e successivamente sottoposte al Consiglio di Dipartimento per la relativa approvazione.

    Che tipo di attività può svolgere un Visiting Fellow? Il Visiting Fellow, per l’intera durata del periodo di permanenza presso l’Università di Pisa, può svolgere attività di studio individuale, ricerca, collaborazione e scambio scientifico come concordato con il referente scientifico e approvato dal dipartimento. È auspicabile che al termine del periodo il Visiting Fellow presenti la propria attività in forma di conferenza pubblica o workshop presso il dipartimento ospitante.

    Può svolgere anche didattica? Durante la permanenza presso il dipartimento, il Visiting Fellow può tenere attività formative certificate nell’ambito dei corsi di studio, dei corsi di dottorato di ricerca e dei corsi di specializzazione. La possibilità di svolgere attività didattica, a qualsiasi titolo, è subordinata al possesso delle necessarie qualifiche scientifiche e deve in ogni caso essere concordata con il referente scientifico presso il dipartimento e con il presidente del corso di studio o il coordinatore del corso di dottorato o il direttore della scuola di specializzazione.

    Per la modulistica di invito e candidatura e per tutte le informazioni dettagliate si rimanda al sito di Ateneo Programma Visiting


    Il Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica distingue, ai fini dell’assegnazione di un compenso economico, la posizione dei Visiting Fellows da quella dei Visiting Scholars.

    • con i Visiting Fellows (cioè gli studiosi che intendano appoggiarsi al Dipartimento soltanto per svolgere attività di ricerca) potrà essere stipulato un contratto di Collaborazione di ricerca a titolo gratuito, che può implicare un contributo alle spese sostenute per il viaggio e la permanenza a Pisa. Il contributo sarà corrisposto (dietro presentazione dei documenti relativi) tenendo conto: per il viaggio dei massimali indicati nelle tabelle fornite dall’Agenzia Nazionale e relative alla mobilità STA nell’ambito del Progetto Erasmus+ e per l’alloggio: delle tariffe applicate dal Residence Le Benedettine.

    È altresì possibile attribuire al Visiting Fellows incarichi di natura occasionale (conferenze, lezioni, seminari), nel rispetto del regolamento di Ateneo. Il compenso per queste attività va, in questo caso, ad aggiungersi a quelli corrisposti in forma di contributo alle spese.

    • nel caso in cui, in sede di predisposizione dell’Offerta formativa, il Dipartimento abbia stabilito che uno o più insegnamenti possano essere affidati almeno in parte al Visiting Scholar, sarà stipulato con quest’ultimo un contratto di docenza integrativa e corrisposto un compenso lordo omnicomprensivo proporzionale alle ore di docenza effettivamente svolte, senza comunque superare il limite fissato dal regolamento di Ateneo (v. sopra), pari ad € 3.000,00 (lordo dipendente) mensili.

    I Visiting Fellow ospitati al Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica durante il 2018 sono stati i seguenti:

    Prof.ssa Lidia Gambon  Universidad Nacional del Sur, Bahia Blanca (Argentina)
    Prof. João Paulo Martins Silvestre King’s College, Londra (Regno Unito)
    Prof.ssa Héliane Catherine Ventura Universitè de Toulouse – Jean Jaurès (Francia)
    Prof.ssa Susan Fischer Bucknell University, Lewisburg (Stati Uniti)