Erasmus Studio


    Il Dipartimento di FiLeLi aderisce al programma Erasmus+ per la mobilità studentesca. Gli studenti iscritti ai Corsi di Laurea Triennale e Specialistica del Dipartimento di FiLeLi e i dottorandi iscritti ai Dottorati di ricerca del Dipartimento di FiLeLi hanno la possibilità di svolgere un periodo di formazione universitaria all’estero, di usufruire delle strutture disponibili presso l’Istituto ospitante senza ulteriori tasse di iscrizione, con la garanzia del riconoscimento del periodo di studio all’estero tramite il trasferimento dei rispettivi crediti con il supporto del sistema ECTS.

    Il periodo di studio all’estero può avere una durata che va da un minimo di 3 a un massimo di 12 mesi per ogni singolo ciclo di studio (primo ciclo: laurea triennale, secondo ciclo: laurea magistrale, terzo ciclo: dottorato). Il programma Erasmus+ dà quindi la possibilità di reiterare il soggiorno all’estero nel ciclo di studio successivo a quello per cui si è già goduto di una borsa Erasmus.

    Possono fare domanda coloro che, alla data di scadenza indicata nel bando annuale, risultino in possesso dei seguenti requisiti:
    a) essere iscritti all’Università di Pisa
    b) essere in regola con il pagamento di tutte le tasse universitarie;
    c) essere iscritti almeno al secondo anno di studi universitari;
    d) essere in possesso dei requisiti generali indicati nel Bando di selezione e dei requisiti specifici per il Dipartimento, anch’essi indicati nel Bando annuale.

    Il bando Erasmus Studio esce una volta all’anno ed è pubblicato sul Portale Erasmus dell’Ateneo. Nel testo del bando viene anche indicata la data della sua riapertura, per cui ogni anno ci sono due possibilità di presentare domanda. Si tratta di un bando di Ateneo, non di Dipartimento. L’Ufficio Rapporti Internazionali del Dipartimento di FiLeLi potrà solo darne tempestivo annuncio nella pagina Avvisi Rapporti Internazionali. Al termine della scadenza del bando, la Comissione Erasmus del Dipartimento, coordinata dal CAI (Coordinatore Area Internazionale), prenderà in esame le domande, stabilirà la graduatoria dei vincitori e delle vincitrici e l’assegnazione delle sedi.

    Le graduatorie dei vincitori sono pubblicate online sul sito di Dipartimento. Per visualizzarle clicca qui.

    Al momento della domanda i candidati Erasmus potranno indicare alcune sedi estere di preferenza, l’assegnazione ultima sarà tuttavia proposta dalla Commissione Erasmus in base alla graduatoria dei vincitori e all’effettiva disponibilità dei posti. Lo studente potrà accettare o meno la proposta e valutare, insieme alla commissione, possibili alternative. L’assegnazione delle sedi avverrà pubblicamente e in assoluta trasparenza. Nella sezione Relazioni Internazionali / Avvisi verrà data comunicazione della data dell’incontro pubblico indetto per l’assegnazione delle sedi. E’ assolutamente necessario presentarsi a questo incontro o mandare un proprio delegato (munito di delega ufficiale – clicca qui per un facsimile di delega, a cui deve essere allegata fotocopia del documento di identità del delegante). Gli assenti saranno considerati rinunciatari. N.B. I tempi che intercorrono tra la scadenza del bando e l’assegnazione delle sedi sono in genere molto ristretti: essi non vengono decisi dalla Commissione del Dipartimento ma dall’Ateneo. Si prega perciò di controllare assiduamente e tempestivamente la pagina Relazioni Internazionali / Avvisi, nella quale si comunicherà la data dell’incontro per l’assegnazione pubblica delle borse e delle sedi.

    Nell’assegnazione delle sedi la Commissione terrà inoltre conto della coerenza tra la sede scelta e il progetto di studio dei candidati. Per questo motivo è fondamentale, prima di presentare domanda, informarsi approfonditamente sulla sede (o le sedi) per la/le quali si vuole fare richiesta, consultando i rispettivi siti inernet (v. sotto) e farsi un’idea chiara su: – offerta formativa e relativo calendario delle lezioni; – eventuali corsi di lingua; – possibilità di alloggio; – tempi e modalità di invio della documentazione eventualmente richiesta (es. registrazioni ed invio di Application Form, Learning Agreement). Il rispetto delle indicazioni e delle scadenze stabilite dalle sedi ospitanti è assolutamente indispensabile ed è a cura dello studente.

    L’Ufficio Rapporti Internazionali del Dipartimento (clicca qui per conoscere i contatti e gli orari di ricevimento) offre un supporto agli studenti in partenza per l’Erasmus (“studenti outgoing”) solo relativamente a questioni didattiche (scelta delle sedi, orientamento generale, pratiche didattiche). Per le questioni amministrative è invece necessario rivolgersi direttamente all’Amministrazione Centrale di Ateneo, Ufficio Direzione Ricerca e Internazionalizzazione.

    Una volta ottenuta l’assegnazione della sede è necessario compiere tutte le azioni indicate sulla pagina “Cose da fare” nel Portale Erasmus dell’Ateneo. Nel programma Erasmus Manager, lo studente, accedendo alla propria pagina, potrà scaricare il modulo del Learning Agreement (LA), ossia il piano di studi che intende realizzare all’estero. Il LA dovrà essere firmato dal CAI e spedito alla sede estera assegnata per la sua definitiva approvazione. La compilazione del LA è particolarmente delicata in quanto, al rientro in Italia, potranno essere riconosciuti e convalidati solo quei corsi che sono stati precedentemente inseriti nel LA. Affinché il CAI possa firmare il LA è necessario che lo studente in partenza abbia ricevuto l’approvazione dei corsi da parte dei referenti d’area. Aprendo la pagina Referenti d’Area è possibile scaricare l’elenco degli stessi. N.B. Per quelle discipline non comprese nell’elenco, lo studente potrà rivolgersi direttamente al CAI (per orario di ricevimento, si veda la pagina Rapporti Internazionali/Contatti).

    Per aiutare gli studenti in partenza (outgoing) è stata allestita una pagina FAQ OUTGOING nella quale è possibile trovare indicazioni precise sull’iter da seguire prima della partenza e, successivamente, al rientro a Pisa. Le FAQ contengono anche le risposte alle domande più frequenti, pertanto è importante leggerle attentamente prima di recarsi al ricevimento dell’Ufficio Rapporti Internazionali.

    Per conoscere le sedi con cui il Dipartimento ha stretto accordi per la mobilità studentesca ERASMUS+ si consulti la sezione Sedi Convenzionate indicate nel menù laterale a sinistra oppure si clicchi sulla nazione di interesse: Belgio, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Lettonia, Lituania, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Romania, Spagna, Turchia.

    Registrazione al sito Dove siamo nel mondo: Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale ha messo a disposizione il sito “Dove siamo nel mondo” che consente di rintracciare, e soccorrere, tempestivamente i connazionali che si trovano all’estero nei casi di particolare gravità. Sul sito  https://www.dovesiamonelmondo.it/home.html c’è un’apposita sezione “Scuola Università Ricerca” in cui è possibile registrarsi, fra le altre cose, per Viaggi individuali di studio. La registrazione al sito è altamente consigliata a tutti gli studenti che si apprestino ad andare all’estero con una borsa di mobilità.