L’incontro è promosso dalla Società Italiana di Glottologia, di concerto con le altre Associazioni Scientifiche del settore, vale a dire Associazione Italiana di Scienze della Voce, Associazione Italiana di Linguistica Applicata, Società Italiana di Didattica delle Lingue e Linguistica Educativa, Società di Linguistica Italiana, in continuità con il seminario svoltosi nel settembre 2012 presso l’Università per Stranieri di Perugia dedicato alla valutazione della ricerca nelle discipline umanistiche.

Negli ultimi anni, alcuni radicali mutamenti hanno interessato l’Università italiana, in particolare mediante l’introduzione di nuove procedure di valutazione, relative sia ai singoli docenti che alle strutture di appartenenza, con ripercussioni rilevanti in vari ambiti, che spaziano dai criteri adottati per il reclutamento fino alla selezione delle sedi di pubblicazione dei risultati della ricerca scientifica.

Un dialogo tra quanti presiedono gli organi istituzionali coinvolti nel nuovo sistema di valutazione e coloro che svolgono la loro attività nelle Università e nei centri di ricerca appare dunque opportuno, al fine di promuovere un miglioramento del sistema stesso, che tenga conto delle peculiarità della vasta area umanistica, ed al suo interno di quelle specifiche del settore glottologico-linguistico.

Il titolo scelto per il convegno sottolinea la volontà di coinvolgere in questo dialogo non solo i colleghi, ma anche e soprattutto i giovani, vale a dire coloro che intendono intraprendere la carriera universitaria o che l’hanno già iniziata: senza il loro contributo, possibile soltanto se inserito nei ranghi accademici ed adeguatamente finanziato, in Italia la ricerca glottologica e linguistica non potrà proseguire né svilupparsi lungo il solco della lunga tradizione di studi che l’ha finora contraddistinta.

 

 

footer_glotto5