Regolamento tesi


    Art. 1 Tesi di Laurea Magistrale

    Il lavoro di tesi per il conseguimento della Laurea Magistrale in TLS consiste in una prova di traduzione, accompagnata da un testo argomentativo.

    Il testo da tradurre (letterario o saggistico, pubblicato o inedito), possibilmente completo, avrà una lunghezza in lingua originale di 60-100 cartelle circa di 2000 battute ciascuna, con un margine di flessibilità legato al genere (testi lirici o teatrali non dovranno ad esempio attenersi al numero delle battute per pagina), al grado di difficoltà del testo o ad altre motivate considerazioni, interne al percorso formativo della disciplina nella quale la Tesi è stata scelta. La versione finale della Tesi presenterà il testo originale della traduzione, o a fronte o allegato.

    L’elaborato, di lunghezza media variabile di 60-100 cartelle circa di 2000 battute ciascuna, svilupperà una questione trattata nel o concernente il testo tradotto, da un qualsiasi punto di vista teorico-metodologico. In ogni caso, conterrà almeno un capitolo dedicato a una riflessione linguistico-traduttologica. Qualora il testo prescelto sia esistente in una o più traduzioni, la Tesi comprenderà la riflessione critica sulle scelte traduttive, alla luce delle teorie e dei modelli studiati, e nella produzione di una traduzione alternativa.

    La discussione si svolgerà parzialmente in lingua straniera.

    Art. 2 Voto di laurea

    Secondo quanto stabilito dal Regolamento del Corso, alla Tesi volta a conseguire la Laurea Magistrale in TLS spettano 21 CFU.La valutazione è espressa in centodecimi, più lode.

    La votazione risulterà dalla media su 110 degli esami sostenuti e dalla valutazione della Tesi da parte della Commissione.

    Per la valutazione della media dello studente si terrà conto dei voti riportati negli esami effettivamente sostenuti nel biennio e dei voti degli eventuali esami soprannumerari conseguiti nel triennio e riconosciuti come validi in ambito magistrale dal Consiglio di CdS.

    Alla Tesi potrà essere attribuito fino a un massimo di 11 punti.

    La attribuzione della lode dipenderà dalla valutazione unanime di eccellenza della Tesi.

    Art. 3 Commissione

    La Commissione è costituita da sette docenti universitari, Professori o Ricercatori della Facoltà, di cui almeno cinque siano Professori di ruolo. Alla Commissione potrà inoltre affiancarsi un esperto italiano o straniero di accertata qualificazione scientifica o professionale.Per ogni candidato sono previsti un relatore e un correlatore.

    Art. 4 Relatori e correlatori

    Gli studenti possono avere come relatore e correlatore i docenti responsabili degli insegnamenti del Corso o del Dipartimento. Al relatore spetta la supervisione dell’intero lavoro di Tesi, la cui modalità di svolgimento verrà concordata caso per caso. Per quanto riguarda il lavoro di traduzione, il relatore fornirà indicazioni metodologiche utili ad affrontare specificamente il testo oggetto del lavoro di tesi, anche effettuando controlli  a campione di pagine scelte del testo assegnato. Il ruolo di guida del relatore non prevede la correzione capillare dell’intero testo.

    Il correlatore riceverà in lettura il lavoro già completato, al momento della sua nomina all’interno della Commissione di Laurea ed esprimerà il suo parere nel corso della discussione, in tale sede. Diversamente, in caso di accordo con il relatore, potrà assumere un ruolo attivo nella guida formativa del laureando alla compilazione della Tesi.