DidatticaPiano di studi 

Crediti a scelta libera

I crediti a scelta libera possono essere liberamente selezionati dagli studenti

  1. tra gli insegnamenti del CdS in Lingue e Letterature Straniere, non già stati sostenuti
  2. tra gli insegnamenti di altri CdS del Dipartimento
  3. tra gli insegnamenti di altri CdS dell’Ateneo

purché abbiano un voto in trentesimi (e non una semplice idoneità) e siano coerenti con il percorso formativo. Gli esami a scelta dovranno comunque essere autorizzati dal corso di studio, tramite l’approvazione del piano di studi.

È possibile:

  • colmare i crediti liberi con uno o più esami. Se la somma dei cfu dei due esami supera 12, i cfu in eccesso saranno considerati sovrannumerari;
  • colmare i cfu liberi con la seconda annualità della terza lingua o con la prima annualità di un’ulteriore lingua straniera non già scelta come lingua A, B o C, tra quelle offerte esclusivamente dal Corso di Laurea in Lingue e Letterature Straniere (cioè, gli studenti non potranno scegliere come esame a scelta libera un Laboratorio Linguistico attivo in altri Cds). Per avere l’accreditamento dei relativi cfu delle lingue straniere, come è ovvio, è necessario sostenere l’intero esame (lettorato + lingua). Il superamento del solo lettorato o della sola parte di linguistica della lingua straniera non darà luogo a registrazione di crediti nella carriera dello studente.
  • colmare i cfu a scelta libera anche con esami per la realizzazione del percorso PF24:
  1. AFS Antropologia
  2. AFS Pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione
  3. Metodologie (L-LIN/02)
  4. Psicologia (M-PSI/1)

Non è possibile

  • sostenere un esame per un numero di crediti diverso (superiore o inferiore) a quello previsto in programmazione didattica, pena il non riconoscimento dell’esame in carriera (se un esame è curricolarmente associato a un codice da 12 cfu non si può sostenere/registrare da 9 cfu; se un esame è curricolarmente associato a un codice da 9 cfu, non si può sostenere/registrare da 12 cfu).
  • inserire a scelta libera un secondo esame con lo stesso codice, anche se con programma diverso. Gli esami non sono iterabili.

È comunque sempre ammesso per gli studenti richiedere al Consiglio di corso di laurea  l’approvazione, debitamente motivata, di piani di studio ad hoc. Gli studenti interessati dovranno inoltrare domanda di prevalutazione all’Unità didattica e, una volta ricevuto il via libera, formalizzare la richiesta inviando istanza alla Segreteria Studenti, che la inoltrerà al Corso di laurea per l’autorizzazione definitiva.