Organizzazione 

Mobilità

Contributi alle spese di viaggio e soggiorno all’estero dei dottorandi

 

In seguito ad uno scambio dei idee con i coordinatori delle tre Scuole di Dottorato incardinate nel Dipartimento, e per venire incontro ad esigenze più volte espresse dai Dottorandi, si è stabilito che:

 

  1. Tutti gli allievi delle scuole di dottorato, titolari o meno di una borsa, che si rechino all’estero nell’ambito di un programma di cotutela, o come visiting students, possano ottenere (indipendentemente dai finanziamenti ordinari) un contributo sui fondi dell’Internazionalizzazione, a titolo di rimborso delle eventuali tasse d’iscrizione o di accesso ai servizi sanitari, fino ad un massimo complessivo di 1000 euro pro capite nel Triennio.
  2. Gli studenti che non sono titolari di una borsa di studio possano usufruire, previa approvazione da parte del collegio dottorale, di un contributo di 700 euro annui (aggiuntivi rispetto ai fondi a loro disposizione, nel II e III anno, per le missioni), non superiore tuttavia ai 2000 euro complessivi nel triennio.

 

Le richieste di finanziamento dovranno essere sottoposte (utilizzando il modulo apposito, scaricabile in basso) all’approvazione del Coordinatore/alla Coordinatrice della Scuola di Dottorato e, se l’approvazione è concessa, sottoposte dal proponente alla Commissione per l’Area Internazionale, che le valuterà nel corso della prima riunione utile. La Commissione si riunisce con una cadenza almeno quadrimestrale.

La Commissione per l’Area Internazionale delibera l’eventuale assegnazione del contributo sui fondi dell’Internazionalizzazione. Il proponente inoltra allora agli uffici amministrativi una richiesta di rimborso/finanziamento usando la modulistica indicata dalla dott. Caponi.

Download modulo richiesta fondi