DidatticaMaster

Traduzione specialistica inglese-italiano (livello I)

Direttore

Mirko Tavoni

Sito web

siti.traduzione.icon-master.it

Descrizione

Il master di livello I in Traduzione specialistica inglese-italiano – che si ispira agli obiettivi, ai principi e alla griglia di competenze del curriculum European Master’s in Translation (EMT) della Direzione Generale della Traduzione (DGT) della Commissione Europea – propone l’acquisizione di:

  1. coscienza di categoria necessaria per operare in modo etico e professionale sul mercato della traduzione;
  2. fondamenti teorici nelle discipline attinenti alla traduzione;
  3. fondamenti teorici relativi a due domini di specializzazione;
  4. competenze tecniche necessarie per il lavoro traduttivo, in particolare: uso di tecnologie informatiche, tecniche di ricerca terminologica e compilazione di glossari, tecniche di documentazione e competenza redazionale;
  5. competenze traduttive fondamentali per operare nel campo della traduzione specialistica, con particolare riguardo al metodo traduttivo e alla tecnica di scrittura in lingua madre.

Al fine di perseguire efficacemente questi obiettivi formativi professionalizzanti, il master si avvale sinergicamente di competenze accademiche (docenti di Lingua e traduzione, Lingua inglese, Linguistica italiana), professionali (traduttori specialisti nei singoli domini e traduttori della DGT, con particolare attenzione alla traduzione comunitaria) e tecnologiche con la disponibilità esclusiva di un software educational e web-based di traduzione assistita (Computer-Aided Translation, CAT).

Il master si svolgerà prevalentemente in modalità e-learning, avvalendosi delle competenze e della piattaforma didattica del consorzio interuniversitario Italian Culture on the Net (ICoN), con 3 settimane di didattica in presenza. Il profilo di competenze dei diplomati del master consentirà loro di lavorare in qualità di:

  1. traduttori free-lance;
  2. traduttori dipendenti (presso società di traduzione, aziende, enti, istituti di documentazione e ricerca pubblici e privati, organizzazioni nazionali ed internazionali, sia in Italia che nel resto dell’Europa);
  3. traduttori presso uffici stampa;
  4. traduttori e consulenti linguistici per portali informativi;
  5. traduttori editoriali (nei domini di specializzazione);
  6. localizzatori di software;
  7. consulenti linguistici di agenzie giornalistiche.